Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Politici e abitanti della Coppetella in visita al biodigestore di Trento

Esponenti di maggioranza e opposizione e residenti del quartiere dove dovrebbe sorgere l'impianto per il trattamento della frazione organica dei rifiuti si sono recati a Faedo, in Trentino, per acquisire informazioni all'interno di una struttura analoga

Il biodigestore in Trentino visitato da politici e cittadini di Jesi

JESI – Una visita al biodigestore di Faedo, in provincia di Trento, per vedere con i propri occhi come funziona e quale è il suo impatto ambientale. Ad organizzarla, ieri 19 ottobre, l’Ata Rifiuti in collaborazione con il Comune. Sul pullman sono pertanto saliti il sindaco Massimo Bacci, l’assessore all’ambiente Cinzia Napolitano, il presidente del consiglio comunale, Daniele Massaccesi, consiglieri comunali di maggioranza e opposizione e alcuni residenti del quartiere Coppetella, dove l’impianto dovrebbe sorgere.

«Un’esperienza sicuramente interessante – commenta il sindaco Bacci -. Abbiamo raccolto informazioni importanti per fare una serena valutazione su costi e benefici di un impianto di questo genere. Condivideremo la decisione con la città, ovviamente. Mi ha fatto piacere, quindi, la presenza dei consiglieri comunali, con particolare riferimento agli oppositori, e dei residenti del quartiere Coppetella. Lo considero un modo proficuo per affrontare una scelta. La gita è stata utile per avere un quadro più esauriente al fine di esprimere un giudizio ponderato. Sarà l’aula consiliare ad avere l’ultima parola».

«Jesi non ha dato alcun via libera, né ci siamo candidati, ma abbiamo solo espresso la disponibilità a prendere in considerazione il progetto, discutendone in città – ha puntualizzato qualche giorno fa l’assessore Napolitano -. Legambiente ci ha fatto vedere, nell’illustrare lo stesso impianto, come un rifiuto possa trasformarsi in risorsa (nel caso specifico in biometano ndr.). Ad oggi, essi finiscono fuori regione, con costi economici e ambientali ben più elevati. Non parliamo di una discarica, in alcun modo. Dal punto di vista ambientale, insomma, è veramente sostenibile».