Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, l’ex Cuppari a servizio dell’IIS Galilei fino a dicembre 2021

Il Comune ha prorogato il contratto di locazione con la Provincia in attesa della conclusione dei lavori nei plessi di viale del Lavoro

Il palazzo ex Cuppari

JESI – L’ex Cuppari sarà ancora la sede di alcune sezioni dell’IIS Galilei. Almeno fino a dicembre 2021. In attesa dell’ultimazione dei lavori di adeguamento statico e sismico nei plessi di viale del Lavoro, Comune e Provincia hanno siglato qualche giorno fa la proroga del contratto di locazione dell’immobile di vicolo Angeloni, già sede universitaria. Gli studenti vi resteranno per tutto l’anno in corso, sperando che successivamente alle vacanze natalizie possano riprendere posto nella scuola di riferimento.

Destinati all’ex Cuppari anche gli alunni della scuola Borsellino. I lavori riguarderanno adeguamento sismico, sistemazione di impianti e misure antincendio. Un cantiere da 2 milioni di euro, finanziati dal Ministero. «In via Angeloni – ha detto il sindaco Massimo Bacci -, la scuola media occuperebbe il piano terra. E nei prossimi anni tale soluzione potrà essere utilizzata per gli istituti che ne avranno bisogno: quell’edificio è pronto e ha tutte le caratteristiche per ospitarli».

Dallo scioglimento della fondazione Colocci, seguito all’addio dell’università a Jesi, l’amministrazione jesina si sta interrogando sulla destinazione dell’immobile di vicolo Angeloni. Il Comune sta pensando proprio di adibirlo a sede d’emergenza per le scuole della città. Nel medio-lungo periodo, si potrebbe profilare la possibilità di attivare corsi di formazione all’ex Cuppari, in collaborazione con il mondo imprenditoriale locale. Ma il progetto è ancora su carta. «Vanno salvaguardati biblioteca e piano superiore – ha specificato il sindaco Bacci – dove io spero si possa dar seguito, magari inizialmente in maniera ridotta ma poi sempre più importante, ad una esperienza di formazione che abbia una ricaduta vera per il territorio».