Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, piazza Baccio Pontelli diventa un parcheggio per residenti del centro

Questa è una delle ipotesi su cui sta lavorando l'amministrazione comunale, che intende incrementare gli stalli di sosta a pagamento in città

Piazza Baccio Pontelli

JESI – Piazza Baccio Pontelli diventerà un’area di sosta a disposizione dei residenti del centro storico. Ad annunciarlo è stata l’assessore alla mobilità, Cinzia Napolitano, anticipando che i parchimetri saranno tolti, per lo stesso motivo, anche nella parte alta di Costa del Montirozzo, sempre per agevolare chi abita all’interno della cinta muraria.

In occasione dell’ultimo consiglio comunale, l’incremento dei parcheggi a pagamento in città ha tenuto banco per buona parte della seduta consiliare. Andrea Binci del Pd, dall’opposizione, ha tentato senza fortuna di far posticipare l’introduzione dei parchimetri al viale della Vittoria, alle Conce, in via Castelfidardo e in via Mercantini al termine dei lavori di corso Matteotti, ma la sua mozione è stata respinta dalla maggioranza. Servirà almeno un anno, comunque, per concretizzare questa “rivoluzione” della sosta.

«Quanto votato in consiglio – spiega Jesiamo, compagine di maggioranza a supporto del sindaco Massimo Bacci – non riguarda la realizzazione nell’immediato di nuove aree di sosta a pagamento ma l’affidamento del servizio di gestione della sosta a Jesiservizi. Questo è l’inizio di un percorso che si concluderà tra iter burocratico ed effettiva realizzazione degli stalli a pagamento tra circa un anno. Comprendiamo bene come il Pd tenti di recuperare il rapporto con i commercianti del centro dopo averli affossati negli anni passati favorendo la realizzazione delle grandi strutture, la non riqualificazione delle Piazze e rimandando per decenni i lavori di Corso Matteotti, privando così Jesi di un’attrattiva al passo con gli altri centri storici regionali, ma se la strada intrapresa è quella del “raccontiamola cosi”, il risultato è solo il non aver rispetto di chi legge e di chi dovrebbe comprendere i fatti: il cittadino. Siamo assolutamente consapevoli del momento che tutti stiamo vivendo e per questo motivo dovrebbe esserci un’attenzione ed una responsabilità maggiore nella comunicazione nei temi di impatto sociale, soprattutto quando ad esprimersi è la politica».

A detta di una parte dell’opposizione, infatti, l’aumento degli stalli blu di sosta è legato all’esigenza di fare cassa. I nuovi parcheggi, indicati quale “Zona B”, saranno localizzati alle Conce (126), lungo viale della Vittoria (306, da via Gramsci a via Vittorio Veneto), in via Castelfidardo (7) e al Mercantini (320).