Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi piange la morte del fiorista Ferziero Santelli, maestro d’arte floreale

Un tocco delicato e una grande conoscenza dei fiori. Molto stimato in città, era stato anche insegnante alla Scuola Federfiori di Vigevano, la più grande d’Europa per la crescita professionale dei fioristi

Ferziero Santelli

JESI – Profondo cordoglio a Jesi per la scomparsa di Ferziero Santelli, 73 anni, maestro fiorista. Personaggio molto conosciuto e stimato in città, appartenente a una lunga tradizione familiare legata al mondo dei fiori e delle piante (anche il fratello Marco ha un’attività a Jesi), Santelli era stato anche insegnante alla Scuola Federfiori “Carlo Pirollo” di Vigevano, la più grande d’Europa per la crescita professionale della categoria di fioristi.
Un tocco delicato, una grande conoscenza dei fiori e delle loro caratteristiche, uniti alla creatività di saper trovare sempre la composizione migliore, facevano del maestro Santelli un punto di riferimento soprattutto per tanti giovani. Ha tenuto anche dei corsi organizzati da Confcommercio.

La sua attività è nata nel lontano 1977 in via Rossini, insieme alla moglie Orietta Pirani, mancata purtroppo il giugno scorso. Allora quella piccola bottega di fiori si chiamava “I Fiori di Ferziero e Orietta”. Poi nel 1987 l’esigenza di ampliarsi e avvicinarsi al centro: nasce “Fior Art” in viale della Vittoria, tempio dei fiori di cui Ferziero era indiscusso re fino al 1 febbraio 2018, quando ormai giunto alla agognata pensione, ha passato il testimone a uno dei figli, Michele che ad oggi ne è il titolare.

Ma la passione non lo aveva mai lasciato, lo si vedeva sempre dietro al bancone a curiosare, gironzolare, in quel suo mondo di colori e profumi. Un anno fa, la scoperta terribile della malattia durante una visita. Inutili purtroppo i tentativi di sconfiggerla con interventi chirurgici e terapie. Nel giro di tre mesi, il declino inarrestabile.

Ferziero si è spento questa mattina (26 gennaio) all’ospedale Carlo Urbani di Jesi dove era ricoverato. Lascia nel dolore i figli Michele, Mirian, Andrea, Angela; gli otto nipoti e i fratelli Marco, Claudio ed Emilia.
La camera ardente è stata allestita presso la Casa funeraria David-Icof di via Salvemini (dietro al Conad). Sarà possibile portare un saluto ai figli e ai parenti già domani dalle 10 alle 19,30 e venerdì.

I funerali saranno celebrati sabato 29 gennaio alle ore 10 nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe, poi il feretro muoverà verso il cimitero comunale.
Cordoglio in città e sui social. La Federfiori di Vigevano gli ha dedicato un delicato post di saluto, così come si stanno moltiplicando in queste ore i messaggi di solidarietà e di condivisione del lutto pervenuti ai familiari.