Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Pianello Vallesina: interrotta una festa a base di marijuana. Nei guai 10 ragazzi e un minorenne

I Carabinieri della Compagnia di Jesi hanno sequestrato anche un bilancino di precisione. Nei guai un minorenne e altri nove amici. Ecco i fatti

Le pattuglie dei Carabinieri della Compagnia di Jesi davanti alla caserma di corso Matteotti

JESI – Si erano ritrovati nel garage dell’abitazione di uno dei ragazzi, a Pianello Vallesina, comune di Monte Roberto, per riunirsi e festeggiare a modo loro, a base di spinelli e marijuana. Ma il party illecito è stato interrotto dai Carabinieri della Compagnia di Jesi, impegnati da settimane in una vera e propria task-force per il contrasto della detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti tra i più giovani anche minorenni.

E i numerosi controlli sul territorio continuano a far registrare casi di questo genere. La notte scorsa, l’aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Jesi e la Stazione Carabinieri di Moie di Maiolati Spontini, hanno individuato un luogo di ritrovo di giovani e giovanissimi, dove si riunivano, molto probabilmente, per cedere o consumare stupefacente. I militari nell’irruzione hanno sorpreso 10 giovani, tutti maggiorenni tranne uno.

Sottoposti a controlli e perquisizione personale, tre di loro sono stati trovati in possesso di sostanza stupefacente del tipo marijuana. A due è stato riconosciuto l’uso personale, al terzo la detenzione illecita di modica quantità. Sequestrati circa 4 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione. I tre consumatori sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti; uno denunciato per lo spaccio di stupefacenti essendo stato individuato come il fornitore della droga. Comunque tutti e dieci sono stati sanzionati con 400 euro ciascuno per la violazione della normativa del Dpcm essendo stati pizzicati fuori casa nella notte, quando vigeva il coprifuoco.

Continuerà incessante l’attività di contrasto posta in essere dai Carabinieri della Compagnia di Jesi per fronteggiare il grave fenomeno della cessione e consumo di stupefacente da parte di giovani e minorenni. Un caso analogo si era registrato il 18 gennaio scorso a Castelplanio quando i Carabinieri avevano interrotto una festa a base di alcol e droga, con 8 minorenni coinvolti e una ragazzina in coma etilico.