Pellegrinaggio Jesi – Loreto a piedi, 40esima edizione da incorniciare

Il presidente del comitato organizzatore, Franco Mercadante, ha ringraziato i volontari che si sono prodigati per la riuscita di questo appuntamento di fede divenuto ormai tradizione del mese di giugno jesino

I componenti del comitato organizzatore del pellegrinaggio a piedi Jesi - Loreto
I componenti del comitato organizzatore del pellegrinaggio a piedi Jesi - Loreto

JESI – A distanza di due settimane dal pellegrinaggio a piedi Jesi – Loreto il comitato organizzatore si è ritrovato, ieri 30 giugno, per fare il punto di questa 40esima edizione che ha segnato un momento importante dell’appuntamento che è diventato tradizione di fede conosciuta, apprezzata e partecipata anche al di là dei confini cittadini. Una 40esima edizione da incorniciare, come era negli auspici e come, alla fine, si è rivelata.

Una serata conviviale particolare con la presenza di tutti i volontari che animano questo evento che caratterizza il mese di giugno.

Il presidente Franco Mercadante ha voluto ringraziare quanti si sono impegnati nella riuscita di un pellegrinaggio che assorbe impegno e dedizione proiettandosi nell’arco di un anno.

comitato pellegrinaggio Jesi Loreto
Una 40ma edizione, quella di quest’anno, che ha attirato un numero maggiore di pellegrini

Una 40ma edizione, oramai in cantiere, che è stata punto di arrivo e di partenza, che ha racchiuso tutto il sentire di una devozione che si rinnova di anno in anno con un numero sempre maggiore di pellegrini che partecipano, quest’anno circa 200.

Alla serata non sono mancati il decano, presidente onorario, Vittorio Massaccesi, che ha pellegrinato indefessamente per ben 35 edizioni, il parroco di San Francesco di Paola, sede del comitato, don Vittorio Magnanelli, e lo sponsor “particolare”, Adriano Trillini, che mette a disposizione gratuitamente le Toyota della sua concessionaria per contribuire alla sicurezza nello svolgersi del cammino.

Appuntamento al prossimo anno, con lo stesso spirito che contraddistingue da sempre chi si mette in cammino non solo con i passi ma anche con il cuore.