Jesi, Binci sulla rotatoria di via Ancona: «C’è la ruggine sui cartelli sperimentali»

Il consigliere del Pd stigmatizza il ritardo nella realizzazione della viabilità definitiva in prossimità dell'hotel Federico II. «E attendiamo ancora la rotonda davanti alla Citroën»

La rotatoria provvisoria di via Ancona

JESI – La rotatoria sperimentale di via Ancona diventerà definitiva in estate. A darne notizia è stata l’amministrazione, a distanza di un anno dalla sua installazione. Fra coloro che più l’hanno invocata, Andrea Binci del Pd, che polemizza sulle tempistiche.

«Considerando che i cartelli sulla viabilità modificata si sono arrugginiti – osserva il consigliere comunale di minoranza – pensavamo che fosse realizzata prima, visto che sono diversi anni che la sollecitiamo. Rimaniamo comunque in attesa della rotatoria sperimentale davanti alla Citroën».

La rotonda installata un anno fa in uno degli incroci più pericolosi della città, scenario purtroppo di incidenti mortali, è finalizzata a mettere in sicurezza l’ingresso alla Zipa e, al tempo stesso, rallentare la velocità dei veicoli in transito lungo Via Ancona. Ha previsto, ad oggi, un investimento di 37 mila euro. Richiederà circa 200 mila euro per essere resa definitiva.

Binci è da tempo che sollecita la realizzazione di una rotatoria anche davanti alla Citroën, altro incrocio piuttosto insidioso. Con il nuovo progetto è possibile che qualcosa venga previsto in zona. Sempre il Pd aveva chiesto l’ampliamento della vicina via della Figuretta, che i tecnici municipali stanno approfondendo.