Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Partire (o non partire) per le vacanze: rischi e coperture assicurative

Nicolas Cantarini, Intermediario di Broker: «Due italiani su tre pronti a viaggiare: il consiglio è tutelarsi investendo pochi euro»

JESI – Con le vacanze in arrivo e la voglia di partire per le destinazioni preferite si vorrebbe pensare solo a cosa mettere in valigia. Tuttavia, i casi in aumento di contagio da Covid registrati nelle ultime settimane rischiano di mettere in dubbio la partenza degli italiani e dei marchigiani perdendo anche anticipi e caparre oltre che il meritato riposo.  

Per non aggiungere il danno alla beffa, sottoscrivere una copertura assicurativa specifica oltre che vantaggiosa per la propria salute consente di garantire l’annullamento del viaggio, l’eventuale smarrimento dei bagagli, gli infortuni e i danni che si potrebbero causare a terzi.

Nicolas Cantarini

Il consiglio di sintesi di Nicolas Cantarini, Intermediario di Broker jesino che è a contatto ogni giorno con le nuove richieste di copertura assicurativa per chi si approssima a partire per le vacanze è sintetico e semplice: «in vacanza sicuri e protetti e rimborsati in caso di disdetta investendo pochi euro».

Secondo una ricerca nazionale, nonostante il Covid, la guerra e il caro prezzi, due italiani su tre sono già sicuri di andare in vacanza quest’estate. I rincari preoccupano, ma non spengono la voglia di godersi le ferie.

«Spesso le proposte assicurative sono all’interno dei pacchetti del tour operator o incluse nelle proposte delle strutture ricettive che stabiliscono una clausola di cancellazione dell’acconto versato – spiega Cantarini – ma consigliamo di affidarsi a specialisti broker che possano selezionare la Compagnia e le garanzie più idonee in base alle proprie esigenze e che garantiscano, in caso di necessità, un punto certo di assistenza. L’assistenza medica e la copertura delle spese sanitarie sostenute in vacanza soprattutto per coloro che sono diretti in paesi esotici è un aspetto da considerare con attenzione – conclude l’esperto – e solo alcune garanzie sono valide in caso di Covid-19».

Ma quanto costa garantirsi da questo tipo di imprevisti? Il premio base è di circa 10 euro a persona per una settimana ma poi il consulente assicurativo saprà consigliare la soluzione migliore in base alla durata del viaggio e alla destinazione.