Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Il Paradise Playcenter di Monsano riapre le sue porte al pubblico

Il centro divertimenti di Monsano è pronto ad accogliere nuovamente i clienti all'interno del locale, garantendo tutte le misure di precauzione e sicurezza

Il Paradise Playcenter con le misure di distanziamento

MONSANO – Apre finalmente le sue porte il Paradise Playcenter. Il divertimento può ricominciare. Il locale di Monsano, punto di riferimento provinciale dell’aggregazione, è pronto a ripartire in sicurezza. Grazie agli ampi spazi, che permettono di applicare in maniera agevole le misure di distanziamento richieste dai protocolli attuali, la struttura polivalente è di nuovo, da oggi, al servizio dei suoi ospiti con il bar e il ristorante.

La sala è stata riorganizzata in base ai nuovi criteri, la sanificazione specifica intensificata e ingresso/uscita ottimizzati per garantire l’ambiente ideale. L’ordine verrà effettuato al tavolo tramite menù digitale, visualizzabile online anche per coloro che vorranno optare per il servizio da asporto o la consegna a domicilio. Inoltre, dal 25 maggio, tornerà operativo anche il campo da Softair “Camphoenix”, che rientra nelle attività dei centri sportivi. Come sempre, l’attività va prenotata in anticipo, e i giocatori, per la natura del gioco, sono fisiologicamente distanziati. Attrezzature e divise da gioco sono sempre state igienizzate dopo ogni utilizzo, fanno sapere dal Paradise, quindi ,anche da questo punto di vista, la sicurezza è garantita. Per quanto riguarda le altre attività ludiche e di intrattenimento, ancora non ci sono disposizioni, per cui restano chiuse, ma ogni aggiornamento sarà condiviso online.

«Il Paradise dimostra da oltre 30 anni di saper tenere il passo coi tempi e con le necessità del momento – le parole del coordinatore Enrico Marconato -. In questo periodo siamo sempre stati attivi con i servizi di consegna a domicilio e delivery per restare al servizio della clientela. Abbiamo sanificato ancora più intensamente i locali, che essendo molto ampi agevolano il rispetto delle precauzioni. Non sarà facile per i nostri lavoratori, formati a dovere, dunque li ringraziamo fin da ora. Così come per i clienti, ci sarà un attimo da abituarsi. Ma ci proviamo, speriamo che le cose vadano bene e che nel giro di pochi mesi si possa tornare alla normalità. Sicuramente, cambieranno delle abitudini dopo questa esperienza. Aspettiamo nel contempo nuove direttive dal governo sulle ulteriori aperture. Pian piano ci auguriamo che anche il resto delle nostre molteplici attività tornerà operativo. Noi ci siamo».