Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Cingoli troppo forte, Chiaravalle cede a testa alta

Confermato il pronostico dettato dalla classifica, una prestazione straordinaria dei biancoblù non basta per la vittoria. Ora squadra ferma per un turno

Il derby fra Chiaravalle e Cingoli

CHIARAVALLE – La quinta giornata di campionato maschile di A2 tra la ASD Pallamano Chiaravalle, in lotta per non retrocedere, e la capolista Cingoli va come da pronostico: una prestazione straordinaria dei biancoblù non basta per la vittoria e al palasport di Chiaravalle finisce 16-29.

Il primo gol del match è del Chiaravalle con un’azione di Matijašević da terzino destro, ma l’offensiva del Cingoli non ci mette molto a recuperare ed allungare sull’1-5. Chiaravalle rimane in partita e si porta sul -2 rimanendoci fino al 20’ minuto di gioco. Qualche errore di troppo in fase di attacco consente al Cingoli di allungare e chiudere la prima frazione sul 6-12, parziale che sarebbe potuto essere peggiore se non fosse stato per le parate di Ballabio.

Nella ripresa la musica non cambia e non bastano i gol degli ex Matijašević (top scorer con 7 reti) e Russo (4 reti) assieme alla grinta e determinazione di Santinelli e Cognini per recuperare una distanza reti sempre più ampia.

A fine gara il presidente Maltoni dice: «Si trattava di una partita difficile, un gap di 13 reti è grande ma sarebbero potute essere molte di più. Abbiamo fatto qualche errore al tiro nel primo tempo, ma i nostri giocatori ce l’hanno messa tutta senza timore anche contro una squadra molto blasonata».

Per Chiaravalle Rumori è uscito con un rosso per somma di due minuti, mentre nel finale si è visto l’esordio in A2 dell’under 17 Bastianelli.

Il weekend prossimo la A2 maschile sarà ferma per un turno mentre scenderanno di nuovo in campo le ragazze di A2 femminile per giocare ancora contro il Cingoli nel girone ad orologio.