Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, la palazzina di via Politi alla Fondazione Pergolesi Spontini

Il Comune ha concesso all'ente teatrale lo stabile precedentemente occupato dal centro sociale Tnt, il cui tetto è stato ripristinato dopo essere crollato a seguito dalla nevicata del 2012

La palazzina di via Politi a Jesi

JESI – La palazzina di via Politi sarà usata dalla Fondazione Pergolesi Spontini come deposito e magazzino per le scenografie. È quanto deciso dalla giunta comunale, che ha concesso all’ente teatrale l’uso dell’immobile precedentemente occupato dal centro sociale Tnt. Per i prossimi quattro mesi, dunque, la struttura verrà utilizzata dagli operatori del teatro.

La Fondazione ha finora utilizzato lo stabile ex Sadam per conservare tutto il proprio materiale scenografico necessario all’allestimento dei vari spettacoli, ma l’azienda proprietaria, dovendo procedere alla vendita dell’edificio, ha fatto richiesta di restituzione immediata dei locali. Pertanto, la società culturale deve trovare un’alternativa logistica per il materiale di scena, in attesa di trovare una soluzione definitiva a lungo termine. Che non si esclude possa essere proprio la palazzina di via Politi, fra l’altro molto vicina al centro storico.

Il Comune ha attualmente a disposizione il piano terra dello stabile, superficie complessiva di mq. 560 circa, la cui copertura è stata ripristinata a seguito delle eccezionali nevicate del 2012 che l’hanno completamente distrutta, utilizzando i fondi messi a disposizione dalla Regione Marche. Per il completamento della ristrutturazione, l’amministrazione dovrà comunque procedere all’affidamento di un incarico di progettazione e direzione lavori. Dunque, si è valutato che una porzione dell’immobile possa essere utilizzata dalla Fondazione Pergolesi Spontini.

Non ancora tramontata, comunque, l’ipotesi di utilizzare l’ex Tnt quale centro unico di cottura delle mense scolastiche.

Exit mobile version