Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, un “palazzetto” di candidati per tre posti in Comune

I 435 pretendenti per tre posti nei musei civici dovranno affrontare una prova preselettiva al PalaTriccoli. Ne resteranno solo 50, che effettueranno il concorso per l'assunzione part-time a tempo indeterminato

Il palazzetto dello sport di Jesi

JESI – Sono 435 i candidati in corsa per tre posti in Comune. In palio, un contratto part-time a tempo indeterminato con profilo professionale di “Istruttore area culturale” presso l’Area Servizi al Cittadino (Ambito Musei Cultura Turismo). La prova preselettiva si svolgerà al palazzetto dello sport di via Tabano, alle ore 11.30 di giovedì 13 febbraio. I pretendenti dovranno presentarsi al Palazzetto, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità, a partire dalle ore 9 per effettuare le operazioni di identificazione.

La prova consisterà nella soluzione di quiz a risposta multipla di tipo professionale sulle materie d’esame, compresa la lingua inglese, volta ad accertare la conoscenza di tali specifici argomenti di studio. Saranno ammessi alle successive prove d’esame i primi 50 candidati, in base al miglior punteggio ottenuto nella suddetta preselezione, la cui data di svolgimento sarà comunicata ai candidati con congruo anticipo.

Le principali attività richieste alle posizioni oggetto della procedura selettiva pubblica sono le seguenti:
– Supportare il Responsabile dell’Ufficio nell’attuazione degli obiettivi e delle attività rispetto alla pianificazione prevista;
– Istruire, predisporre e redigere atti e documenti su indicazioni del Responsabile dell’Ufficio riferiti all’attività amministrativa dell’ente
– Supportare il Responsabile dell’Ufficio Musei Cultura Turismo nelle attività di cura, gestione e valorizzazione dei Musei Civici e dell’Ufficio Turismo – IAT (Informazione e Accoglienza Turistica)
– Svolgere attività di accoglienza e informazione al pubblico anche in lingua straniera all’interno dei Musei Civici e dell’Ufficio Turismo-IAT.

Era sufficiente il diploma di scuola superiore, ma è richiesta la conoscenza approfondita di almeno due lingue straniere, di cui una è obbligatoriamente l’Inglesee l’altra è, a scelta del candidato, tra il Francese e il Tedesco.