Pace e solidarietà, il messaggio in volo da Piazza Federico II

Complice il bel tempo, i palloncini gonfiati dai volontari dell'Avis di Jesi e della Consulta per la Pace sono andati a ruba in poco tempo

Il lancio dei palloncini

JESI – Vola alto il messaggio di pace e solidarietà che i bambini jesini hanno scritto e legato ai palloncini per “2000 Idee per la Pace“, manifestazione che dal 1982 si tiene in città tradizionalmente il 6 gennaio.

Alla manifestazione, slittata di una settimana a causa della difficoltà di reperire il gas elio (leggi l’articolo), hanno partecipato come di consueto tantissime famiglie che hanno colto l’invito della Consulta per la Pace che insieme all’Avis di Jesi organizza l’evento.

I volontari che hanno gonfiato i palloncini

Il via dal cortile ex Appannaggio per la consegna dei palloncini, circa 1500 quelli gonfiati dai volontari dell’Avis e della Consulta, quindi il corteo lungo il centro storico fino all’arrivo in Piazza Federico II per il lancio.

La banda cittadina

«È sempre una grande emozione – il commento del coordinatore della Consulta Paolo Gubbi -. Il messaggio di pace è più che mai importante».

Paolo Gubbi coordinatore della Consulta per la pace, l’assessore Luca Butini e il presidente dell’Avis Bruno Dottori

A sottolineare il significato profondo della manifestazione anche l’assessore Luca Butini, che ha ringraziato quanti hanno reso possibile la sua realizzazione, e il presidente dell’Avis di Jesi Bruno Dottori: «Quella di oggi è una lezione di pace. Portiamo avanti al cultura del dono». Anche una coppia di sposi si è unita al lancio.

Nell’ambito di “2000 Idee per la Pace” sabato 6 gennaio è stata ospite al Teatro Pergolesi Egidia Beretta, la mamma dell’attivista Vittorio Arrigoni vittima del terrorismo internazionale nel 2011 (leggi l’articolo).

Cortile Ex Appannaggio