Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Opere di beneficenza per Arquata del Tronto

Adriano Santarelli delle onoranze funebri acquista l'opera di Giorgio Rocchegiani, l'artista jesino che riproduce monumenti architettonici con i fiammiferi

JESI – Saranno cinquemila gli euro che verranno devoluti ad Arquata del Tronto grazie alla generosità di Adriano Santarelli, delle Onoranze Funebri Santarelli. E’ stato lui infatti, ad acquistare l’opera di Giorgio Rocchegiani, artista jesino che con ingegnosa manualità riproduce gli angoli più suggestivi della città. «Ho accettato la proposta di Rocchegiani di acquistare l’opera perché ho già dei suoi lavori – ha spiegato Santarelli – Poi per curiosità sono andato alla Pusterla di Palazzo Battaglia per vederla». A Palazzo Battaglia, dove sono esposte diverse opere di Roccheggiani, c’è una new entry dell’artista: «Sono innamorato delle mura jesine e ho realizzato una Jesi by night a disposizione di turisti e cittadini che passano per la scala mobile». L’opera acquistata sarà esposta nella sala d’ingresso della sala del Commiato di Monsano. Il sindaco Massimo Bacci ha ricordato il conto corrente della tesoreria del comune (Iban: IT68F0605521205000000016880) per sostenere la costruzione di un centro polifunzionale ad Arquata del Tronto, dal costo complessivo di 300mila euro, comune devastato dal terremoto di agosto.