Omicidio di Chiaravalle, l’avvocato: «Attendo nomina poi verificherò vendita dei gioielli»

Parla così l'avvocato Maurizio Incontri, indicato come legale di fiducia per la difesa di Maurizio Marinangeli, il presunto omicida di Emma Grilli, l'anziana uccisa a Chiaravalle

CHIARAVALLE – Non ha ancora parlato con il suo assistito perché attende la nomina ufficiale che gli darà l’incarico per la difesa ma appena arriverà la documentazione si accerterà della vendita dei gioielli che Maurizio Marinangeli avrebbe fatto al compro oro di Falconara. È quanto fa sapere Maurizio Incontri, l’avvocato di fiducia indicato per la difesa del 57enne aiuto cuoco arrestato questa mattina dai carabinieri per il delitto di Emma Grilli, l’85enne uccisa a coltellate il 17 luglio scorso. «Attendo la nomina ufficiale – dice il legale – dopodiché chiederò di incontrare il mio assistito. Per ora ho avuto solo un colloquio con i familiari».

Incontri questa mattina ha parlato telefonicamente con il fratello dell’arrestato ma non ha ancora ricevuto le carte per l’affidamento dell’incarico. Quando la nomina sarà ufficializzata si muoverà per verificare quello che gli inquirenti ritengono siano i gravi indizi di colpevolezza che hanno portato alla misura cautelare in carcere. «Se è vero che ci sarebbero dei gioielli venduti ad un compro oro – continua l’avvocato – questo non significa che a prenderli in casa della vittima sia stato Marinangeli». Il 57enne entro cinque giorni dovrà essere interrogato dal gip Antonella Marrone che ha firmato la custodia cautelare in carcere.