Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Nuovo Palascherma, il Club: «Certi che riusciremo ad avere il meglio»

Intervento del presidente Alberto Proietti Mosca: «Vorrei congratularmi per l’impegno che la Giunta sta mettendo nel progetto». Novità nel direttivo con l'ingresso di Roberto Falappa e Francesco Guerrini

La sala dell'attuale palascherma di Jesi

JESI – «Vorrei, come Presidente del Club Scherma Jesi, congratularmi per l’impegno che la Giunta Comunale sta mettendo nel progetto per la realizzazione del nuovo impianto per l’attività schermistica». Così Alberto Proietti Mosca, storica guida della società di via Solazzi.

«Abbiamo avuto l’occasione di incontrarci più volte – spiega Proietti Mosca – per condividere idee importanti necessarie alla realizzazione di una struttura di tutto rilievo e sono certo che con la documentazione fornita e condivisa riusciremo ad avere quanto di meglio esista nella regione ed in tutto il territorio italiano essendo anche questa nuova palestra destinata a centro federale».

Intanto il Club annuncia anche le novità legate al rinnovo, lo scorso 9 settembre, del Consiglio Direttivo, con due nuovi consiglieri individuati nelle persone dei soci Roberto Falappa e Francesco Guerrini.

«Roberto Falappa è da una vita presente all’interno del Club, dapprima come atleta, poi come maestro, praticamente oltre venti anni di conoscenza e reciproca stima. Per quanto riguarda Francesco Guerrini la sua presenza nell’interno del Club, in qualità di Socio, risale a quattro anni  fa quando una delle sue figlie ha iniziato a tirare di scherma.  Dietro mia proposta- spiega Proietti Mosca- condivisa dal Consiglio Direttivo all’unanimità, abbiamo deciso di avviare quello che sarà un nuovo corso di comunicazione e rinnovo Commerciale rivolto al territorio locale, regionale e nazionale, e sarà la figura di Guerrini ad avere la “Responsabilità di Gestione Commerciale” che opererà su più fronti in rappresentanza del Club. In questo particolare momento di difficoltà che sta attraversando l’intero Paese, confido molto su questa nuova figura per poter raggiungere l’obiettivo che mi sono prefissato, e condiviso dal Consiglio Direttivo, di aprire le porte oltre che alla nostra Città anche alle Aziende e P. IVA che appartengono al territorio e non solo. Contiamo, con la collaborazione e l’aiuto di tutti unitamente al nostro costante impegno dimostrato con i risultati a livello mondiale, di portare sempre più in alto il nome della nostra Città con quello che ci viene meglio fare “in punta di fioretto”».