Jesi, nuove assunzioni in Comune

L'amministrazione Bacci ha programmato l'inserimento in organico di alcune figure professionali mancanti, avviando nel contempo la procedura di individuazione del nuovo Segretario Generale a seguito del decesso di Maria Immacolata Orlando

Atrio del comune di Jesi
Atrio del comune di Jesi

JESI – Nuove assunzioni in Comune. La giunta Bacci ha quantificato il fabbisogno di personale per il triennio 2017-2019 a seguito di una ricognizione sulle figure professionali vacanti. Nel contempo,  ha avviato il procedimento di nomina del nuovo Segretario Generale del Comune di Jesi, mediante la richiesta di pubblicizzazione della sede vacante previa formulazione di richiesta al Ministero dell’Interno – Albo Nazionale dei Segretari Comunali e provinciali.

Come noto, infatti, Maria Immacolata Orlando, che ricopriva tale ruolo, è deceduta di recente ed è necessario sostituirla. Inoltrata pertanto la richiesta di pubblicizzazione al Ministero dell’Interno e alla Prefettura di Ancona, stabilendo che durante il periodo di vacatio, la reggenza della sede di segreteria verrà assicurata dal Vice Segretario Mauro Torelli.

A fine ottobre, inoltre, scade il contratto a Francesca Sorbatti, dirigente dell’Area Servizi Tecnici, e l’amministrazione, salvo proroga temporanea dell’incarico, ha l’esigenza di programmare la copertura di tale posto dirigenziale nel momento in cui lo stesso risulterà vacante per effetto della scadenza del rapporto di lavoro attualmente in corso, così da non lasciare scoperto un settore che comprende, fra gli altri, urbanistica e lavori pubblici.

Previste inoltre le assunzioni a tempo determinato di due figure di elevata specializzazione nell’ambito della categoria D3 con profilo professionale di “istruttore direttivo tecnico senior”, e di due esecutori tecnici, uno dei quali da adibire prioritariamente alle attività di facchinaggio. Nei prossimi mesi infatti, e per tutto il 2018, oltre a garantire l’ordinario supporto logistico nell’organizzazione delle varie manifestazioni sportive e culturali che vengono svolte sul territorio comunale, l’amministrazione ha in programma di avviare una serie di attività straordinarie che richiederanno massicciamente prestazioni di facchinaggio, con particolare riferimento alla razionalizzazione degli archivi cartacei (che comporterà la necessità concreta di spostamento di ingenti quantità di materiale) e soprattutto al trasferimento degli spogliatoi e della sede degli operai dal Centro Ambiente agli immobili di via dell’Acquaticcio.