Jesi, la nuova piazza Pergolesi forse a settembre

Il Comune ha prorogato l'interdizione alla sosta dei veicoli nell'area in attesa del completamento del cantiere, con annesso arretramento della statua dedicata al compositore

Il cantiere di Piazza Pergolesi

JESI – Ore 19 del 20 settembre 2019. È quando scade la nuova ordinanza di interdizione a transito e sosta a ridosso di piazza Pergolesi. L’obiettivo dell’amministrazione è chiaro: inaugurare il nuovo “salotto urbano” della città in occasione delle festività di San Settimio. I divieti sarebbero scaduti il 19 aprile, ma il Comune – come preventivabile – ha deciso di prorogarli in attesa del completamento del cantiere, con annesso arretramento della statua dedicata al compositore.

Servirà tutta l’estate per ultimare la piazza, la cui pavimentazione sarà esteticamente in linea con quanto verrà introdotto lungo Corso Matteotti, che il sindaco Massimo Bacci vorrebbe riqualificare prima della scadenza del suo mandato nel 2022. «La fondazione del nuovo basamento del monumento è stata gettata – spiegava l’assessore ai lavori pubblici, Roberto Renzi un paio di settimane fa -, attendiamo il consolidamento del calcestruzzo per procedere. Sono stati predisposti anche i binari che agevoleranno l’arretramento della statua stessa, da sollevare leggermente dopo essere stata opportunamente protetta per evitare danni. Un’operazione, come intuibile, delicata».

Per il mese di maggio, tuttavia, potrebbe essere pronta la nuova piazza Colocci. Si sta decidendo in questi giorni se realizzarvi ancora un parcheggio a disposizione dei veicoli di proprietà dei residenti del centro storico. L’amministrazione vorrebbe liberarla, ma deve trovare delle valide alternative di sosta per quanti abitano all’interno della cinta muraria.