Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Il Natale solidale dell’Associazione ImpAct con i lavoratori Caterpillar

L'associazione ImpAct ha portato solidarietà nel giorno di Natale ai lavoratori della Caterpillar in presidio permanente davanti ai cancelli dello stabilimento

JESI Quello di ieri è stato un Natale triste ma anche di lotta allo stabilimento Caterpillar di via Roncaglia, dove i lavoratori hanno allestito un presidio permanente davanti ai cancelli. I lavoratori hanno acceso un fuoco per riscaldarsi ma non hanno voluto abbandonare il sito produttivo, simbolicamente, neanche il giorno di Natale. Perché quel lavoro è importante per tanti lavoratori e lavoratrici, per le loro famiglie, per il futuro di oltre 270 persone.

LEGGI ANCHE: Natale amaro per i lavoratori Caterpillar: «Come facciamo ad andare avanti?». Le storie

La città non ha abbandonato queste persone, anzi, sono molti i gesti di solidarietà giunti proprio ieri a riscaldare il cuore di chi sta lottando per la propria dignità e per il proprio lavoro. In particolare una carezza di solidarietà è arrivata dai giovani dell’associazione ImpAct di Jesi, un sodalizio di ragazzi che opera in città con iniziative e servizi della cultura, delle arti e dello spettacolo, nonché la vicinanza solidale e concreta alle persone in difficoltà, mission abbracciata da quando il Covid ha iniziato a minare la società civile. Fin dalle prime avvisaglie dell’ondata di licenziamenti, l’associazione aveva assunto una posizione di sostegno ai lavoratori e lavoratrici Caterpillar «cui vogliamo rivolgere tutta la nostra vicinanza per questa scelta incomprensibile operata dalla proprietà, dettata meramente da logiche di profitto. Non è una questione partitica o di opinione, ma di civiltà e umanità – hanno fatto sapere i giovani di ImpAct – anche se troppo spesso, date le evidenze, sembra essere disapplicato, il primo articolo della nostra Costituzione recita “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro, la sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”. Si sottolinea come il lavoro sia da un lato un diritto inalienabile di ogni cittadino, di cui non può e non deve essere privato senza giusta causa, e dall’altro quanto il lavoro nobiliti l’uomo e contribuisca al miglioramento della società. Solidarietà quindi ai lavoratori e alle lavoratrici e, non dimentichiamole, alle loro famiglie. Se vogliamo aiutarli – concludono – non lasciamoli cadere nell’oblio, facciamo sì che si continui a parlare di loro, perché quando si tratta di diritti, dovremmo tutti sentirci coinvolti». E proprio seguendo questo obiettivo, proprio il giorno di Natale i soci hanno caricato le auto di panettoni e pandori, di spumanti e doni e li hanno portati al presidio dei lavoratori davanti ai cancelli dello stabilimento di via Roncaglia. «Non potevamo non portare quest’anno i nostri più sentiti e migliori auguri ai lavoratori e alle lavoratrici della Caterpillar di Jesi e alle loro famiglie, con un piccolo ma concreto gesto di solidarietà».

I soci dell’associazione ImpAct portano pacchi dono solidali ai lavoratori Caterpillar
Panettoni e spumanti donati per mostrare ai dipendenti Caterpillar licenziati che la città è con loro