Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, nasce il movimento Con Senso Civico in vista delle elezioni 2022

Si è costituito un sodalizio laico, democratico ed europeista d’ispirazione cristiana con uno sguardo rivolto all’ambiente

JESI – Si chiama Con Senso Civico ed è un nuovo movimento laico, democratico ed europeista d’ispirazione cristiana con uno sguardo rivolto all’ambiente. Obiettivo dichiarato, le elezioni amministrative del 2022.

«Spesso la gente critica, si lamenta, ognuno ha le sue soluzioni per tutto ma poi pochi, al di là delle chiacchiere, sono disposti veramente a dedicare il proprio tempo e le proprie idee alla “cosa pubblica” e a metterci la faccia. Piuttosto non vanno a votare. Noi ci vogliamo provare -. illustrano i promotori -. Ciò che vuole contraddistinguere Con Senso Civico è la novità di persone con tanta voglia di fare, un gruppo di persone accomunate dalla volontà di fare qualcosa di buono per la propria città, che parli in maniera trasparente e sincera alla città, senza quella “zona grigia” a cui i gruppi politici tradizionali ci hanno abituato. Donne e uomini di età differenti e di diversa estrazione sociale si sono ritrovati intorno ad una percezione comune ovvero il non sentirsi pienamente rappresentati da alcun gruppo politico, né a livello locale né a livello nazionale. I portavoce del neo-costituito Movimento sono i coordinatori Rudi Curzi, e Giancarlo D’Amore. Lo scopo è quello di offrire il proprio punto di vista sulla città, avanzare le proprie idee programmatiche, contribuire fattivamente al dibattito che porterà alle elezioni amministrative della primavera 2022 e incidere, per quanto possibile, alla scelta del miglior candidato sindaco della città di Jesi».

Con Senso Civico, si spiega ancora, «ha come riferimento una città ospitale, aperta al dialogo, una città attenta ai bisogni dei cittadini, tollerante e rispettosa delle diversità, una città capace di elaborare i propri percorsi di sviluppo nella propria identità culturale, storica e territoriale. Una città in armonia con le sue campagne ed il suo paesaggio.Il Movimento non vuole fare promesse che poi non si possono realizzare, ma sta ragionando su diversi temi ed idee per la nostra città e, per il momento, si vuole soffermare su tre punti ambiziosi:

  • educare la cittadinanza al senso civico: vediamo in giro molto menefreghismo e maleducazione ma molto dipende da noi cittadini, da come viviamo la città, dal nostro buon senso, dal nostro comportamento nei confronti della città, dell’ambiente e degli altri; dobbiamo prenderne atto e remare tutti dalla stessa parte per una migliorarci e migliorare gli altri
  • giovani e cultura: in città si avverte la mancanza di spazi e iniziative che coinvolgono attivamente i ragazzi. Complici anche i “social”, crediamo si stia perdendo quel senso di appartenenza ad una comunità, quella voglia di aggregazione e di emergere che fa crescere le persone e che in passato ha contribuito a far conoscere e far crescere la nostra Jesi;
  • sviluppo della città: riteniamo oggi indispensabile per la nostra JESI integrare un assessorato come lo sviluppo economico, con deleghe specifiche di sviluppo turistico, fiere, eventi e promozione eno-gastronomica. Non è possibile che a Jesi non ci sia un evento che metta insieme e promuova il comparto vitivinicolo del nostro territorio. Si può addirittura pensare di farne un assessorato specifico!

Tutto ciò nella consapevolezza delll’esigenza di una città reattiva ai mutamenti del nostro tempo e che accetta le sfide che questo impone. Una città che si impegna in una ambiziosa opera di innovazione sociale, culturale ed economica. Questo perché Con Senso Civico ritiene che nell’amministrare bene una città come Jesi non conta tanto il colore politico bensì il buonsenso!».