Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Musica, cinema, teatro: alle Monnighette con JesiEstate c’è “Aria Fresca”

Otto appuntamenti a ingresso libero, cartellone presentato dal sindaco Lorenzo Fiordelmondo e dall'assessore alla cultura Luca Brecciaroli

Il sindaco Lorenzo Fiordelmondo e l'assessore alla cultura Luca Brecciaroli

JESI – «Otto appuntamenti a ingresso libero, toccando teatro, cinema e musica, seguendo un filo rosso culturale, ricreativo, sociale. E con l’invito a essere tutti noi turisti del nostro territorio, a frequentarci, a stare insieme». Così il neo assessore alla cultura Luca Brecciaroli nel presentare, insieme al sindaco Lorenzo Fiordelmondo, il programma della rassegna “JesiEstate – Aria Fresca” in scena nel mese di agosto in Piazza delle Monnighette. Per tutti gli eventi inizio alle 21 ,30

Si comincia il 1 e l’8 agosto con gli spettacoli del Teatro Ragazzi Atgtp “Storie in valigia” e “Arrivi e Partenze”, ancora teatro il 22 con “Abu sotto il mare”, di Pietro Piva. Cinema il 16, 23 e 30 agosto, con “In viaggio verso un sogno”, “Girl” e “Arab blues. Un divano a Tunisi”. «Torna il cinema all’aperto in città – dice Brecciaroli – con il filo conduttore di storie che parlano di persone in lotta per poter essere sé stesse». Poi musica. Il 25 agosto, “I Camillas, che storia!”, con Vittorio Ondedei e Davide Morresi, il 29 il concerto della Rhabdomantic Orchestra. Spiega l’assessore: «La Rhabdomantic Orchestra, di cui fa parte anche lo jesino Manuel Volpe, è formazione affermata nel mondo della world music. L’appuntamento con I Camillas, gruppo la cui storia si è purtroppo chiusa con la scomparsa per Covid di uno dei due componenti, vedrà Vittorio Ondedei in uno spettacolo a tutto campo in cui farà musica e racconterà».

Di 21mila euro l’impegno economico fra contributi e prestazioni di servizi.

«Un calendario- dice Brecciaroli – frutto di un grande lavoro fatto in un periodo complicato, per il quale ringrazio tutta la macchina comunale. Ci siamo appena insediati, abbiamo raccolto la sfida di allestire, in tempi per forza di cose limitati, con le risorse a disposizione e mentre intorno a noi gli eventi dell’estate erano già stati programmati, un cartellone che è un piccolo miracolo e di cui siamo assolutamente soddisfatti. Le date scelte tenendo conto degli appuntamenti negli altri giorni con il Festival Pergolesi Spontini e le iniziative di privati. Avviato anche il confronto con tutte le realtà di cui è ricco il territorio ma non c’era materialmente la possibilità di coinvolgerle già in appena due settimane. Con loro siamo già concentrati sul lavoro per l’autunno e l’inverno».

Il sindaco Fiordelmondo sottolinea: «Orgogliosi dell’offerta che proponiamo alla città, così come avevamo anticipato che avremmo fatto in campagna elettorale. Dagli spettacoli della Fondazione Pergolesi Spontini, con biglietto d’ingresso, a una proposta ad accesso libero, ambienti che possono contaminarsi reciprocamente nel segno della qualità. Tanti gli incontri che stiamo affrontando guardando a Notte Azzurra, Fiere, Natale».