Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, il Movimento 5 Stelle chiede di posticipare i lavori di Corso Matteotti

La consigliera pentastellata Claudia Lancioni presenta una mozione per convincere sindaco e giunta a riprogrammare il cantiere per dare ossigeno ai commercianti

Corso Matteotti con piazza Pergolesi

JESI – Riprogrammare i lavori di Corso Matteotti. È quanto chiede Claudia Lancioni, consigliera comunale del Movimento 5 Stelle. Nella sua mozione, da discutere e mettere al voto martedì 26 maggio, l’esponente pentastellata punta a impegnare sindaco e giunta «a posticipare i lavori per il restyling di Corso Matteotti di un periodo congruo, a partire da quando si potrà circolare liberamente, affinché le attività commerciali e professionali possano tornare ad avere un po’ di “ossigeno” derivante dalla libera circolazione delle persone».

«L’amministrazione, dal canto suo, ha già provveduto ad affidare l’appalto con l’obiettivo di avviarlo nel mese di giugno, ricorsi permettendo. «A febbraio 2020, immediatamente prima dell’emergenza Covid-19 – ricorda Claudia Lancioni -, l’assessore Renzi spiegava che il via ai lavori sarebbe slittato di almeno un paio di mesi e che si sarebbe dovuto attendere la fine della primavera prima di poter vedere il cantiere all’opera. La previsione è che questi lavori dureranno 14 mesi e saranno effettuati, almeno nelle intenzioni, a “spezzoni” da 50 metri. Le attività di Corso Matteotti rientrano, nella quasi totalità, tra le attività sottoposte a fermo durante il lockdown. Il blocco della libera circolazione imposto alla popolazione ha causato una notevole riduzione del volume di affari anche per quelle poche attività rimaste aperte».

La consigliera del Movimento 5 Stelle ricorda che le attività commerciali e professionali di Corso Matteotti coinvolgono economicamente centinaia di persone, in sofferenza in questi due mesi. «Raramente, fra l’altro, i cantieri rispettano le durate previste, come è accaduto per piazza Pergolesi», evidenzia. Se ne parlerà in aula consiliare.