Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi piange Fabio Piattella, tra i fondatori dello scoutismo di San Giuseppe

Si è spento nel giorno del suo compleanno all'ospedale Carlo Urbani dove era ricoverato. Oggi avrebbe compiuto 88 anni

Il gruppo degli scout

Una vita per gli altri, con il giuramento da scout prestato nel lontano 1948 ma i cui principi ispiratori lo ha accompagnato per tutta la vita. Avrebbe compiuto 88 anni proprio oggi Fabio Piattella, uno dei fondatori del Gruppo Agesci Jesi 4, gli scout di San Giuseppe nel 1976 sotto l’allora direzione del parroco reggente della parrocchia di San Giuseppe don Giuseppe Quagliani e del vice, don Nello Barboni.

Si è spento oggi, nel giorno del suo compleanno, all’ospedale “Carlo Urbani” dove era ricoverato a causa di una malattia. Ex funzionario della Cassa di Risparmio di Jesi, storico presidente Acli e padre di quattro figli, Piattella viene ricordato in città anche per il suo grande impegno in politica: negli anni ’70 aveva militato nelle fila della Democrazia cristiana di cui era uno dei più attivi esponenti. Piattella combatteva contro una malattia che lo ha strappato all’amore della sua famiglia e di tantissimi amici, degli scout e dei parrocchiani di San Giuseppe che lo hanno sempre visto come un secondo padre.

Figura di spicco dell’associazionismo locale, Fabio Piattella ha contribuito alla nascita dello scoutismo a San Giuseppe, portando i valori che ne hanno contraddistinto l’operato e la vita, tra i giovani per mostrare loro una via possibile, quella del servizio alla collettività, come motore della propria vita. Tante persone si stringono oggi ai figli Mauro, Paola, Nicola e Stefano in questo momento di dolore. L’ultimo addio, martedì pomeriggio alle 15,30 nella chiesa di San Massimiliano Kolbe dove saranno celebrati i funerali.

Fabio Piattella, 88 anni, tra i fondatori del Gruppo scout Agesci Jesi4 di San Giuseppe