Morto nel fiume Esino, è un 72enne di Staffolo

Si chiamava Augusto Bastari e si era trasferito da vent’anni a Chiaravalle. Nel 2018 si era divorziato dalla moglie e viveva da solo

Il ritrovamento dell'uomo

FALCONARA – Era originario di Staffolo e da venti anni si era trasferito a Chiaravalle. È Augusto Bastari, 72 anni il prossimo novembre, l’uomo trovato morto due mesi fa a 300 metri dalla foce, su una secca del fiume Esino. Nel 2018 aveva divorziato dalla moglie, una donna straniera, e viveva da solo. In vita solo una anziana sorella alla quale i carabinieri hanno restituito la salma per la sepoltura. Fino a questa mattina all’anagrafe comunale non era ancora arrivato il certificato di morte. L’identificazione del corpo, trovato in avanzato stato di decomposizione il 13 giugno scorso, è stata possibile grazie al Dna prelevato durante l’autopsia disposta allora dalla Procura per capire le cause della morte (era annegato) ed esclude una morte violenta come l’omicidio. Confrontando il profilo genetico con quello estratto dal pettine e dal rasoio trovato in casa dell’uomo si è arrivati alla certezza che il cadavere rinvenuto era proprio il 72enne.