Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Si è spento l’amico d’infanzia di Mister Mancini, addio a Massimo Tramontana

Tramontana aveva 60 anni e combatteva da circa un anno con una terribile malattia. I funerali mercoledì 1 settembre a Minonna

Massimo Tramontana (in primo piano a destra) insieme all'amico fraterno Roberto Mancini

JESI – Aveva 60 anni e combatteva da circa un anno contro una terribile malattia che non gli ha lasciato scampo. Lutto in città e nel mondo sportivo per Massimo Tramontana, agente di commercio, manager sportivo e amico fin dall’infanzia di Mister Roberto Mancini. Tramontana si è arreso ieri sera, a Colle Paradiso, nella casa del padre dove si era trasferito in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni. Uno dei figli di quel quartiere Prato dove è nato il Ct della Nazionale e dove tutti i ragazzi hanno dato i primi calci al pallone e ai propri sogni, anche Massimo Tramontana proveniva da lì. E in quel quartiere, quasi 50 anni fa, è nata l’amicizia fraterna con Roberto Mancini, tanto che a ogni capatina del Mister nella sua Jesi non mancavano gli incontri, le cene insieme e le chiacchierate.

Massimo Tramontana

Tramontana era quell’amico fidato che lo accompagnava nei lunghi viaggi in auto, per andare insieme allo stadio. Era uno degli amici più cari e proprio nei giorni scorsi, prima di partire per Coverciano con la Nazionale (che sarà in campo giovedì), Mancini era stato a trovarlo. Un ultimo incontro, prima di essere raggiunto dalla terribile notizia della scomparsa. In città in tanti oggi lo piangono, professionista stimato, introverso ma molto legato al mondo dello sport grazie anche alla sua società la Gusta Football Trading Company di servizi ed organizzazione di eventi sportivi. Negli anni passati aveva anche organizzato ritiri estivi di squadre estere nelle Marche, oltre alle amichevoli di squadre blasonate come il Galatasaray (squadra allenata in precedenza dallo stesso Mancini).


«Ciao Massimo, lo stadio era la tua casa..hai lottato fino alla fine come un leone. Ora organizza partite tra gli angeli, continuerai a essere sempre presente con noi.. sarà sempre vivo il tuo ricordo. Rip», scrive l’amico Fausto Scarponi. Un ricordo che ha condiviso anche Massimo Albonetti, senza tuttavia aggiungere parole. Massimo Stronati, nel postare una foto saluta Massimo così: «Un gruppetto di vecchi amici…c’eri anche tu Massimo, una brutta malattia ti allontana da tutti noi. Rip Massimo».
La salma è stata composta alla Casa del Commiato di Ciccoli e Brunori, alla Zipa dove è stata allestita la camera ardente, visitabile dalle ore 8 alle 19. I funerali saranno celebrati mercoledì 1 settembre alle 10,30 nella chiesa Sant’Antonio Abate di Jesi, poi l’ultimo viaggio verso il cimitero comunale per la tumulazione.

Exit mobile version