Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Morro d’Alba, ecco la nuova giunta e le priorità

Il neo sindaco Enrico Ciarimboli ha individuato i due assessori che lo affiancheranno e le questioni immediatamente da dirimere con i primi atti amministrativi

Il sindaco di Morro D'Alba, Enrico Ciarimboli, al centro, con gli assessori Raniero Romagnoli e Alessandra Boldreghini
Il sindaco di Morro D'Alba, Enrico Ciarimboli, al centro, con gli assessori Raniero Romagnoli e Alessandra Boldreghini

MORRO D’ALBA – Sono due gli assessori che il neo sindaco Enrico Ciarimboli ha individuato per portare avanti il programma di mandato. Un uomo e una donna. Raniero Romagnoli, che ricoprirà anche la carica di vicesindaco, si occuperà di politiche sociali, associazioni, partecipazione e sport, mentre Alessandra Boldreghini curerà le Attività produttive, turismo, cultura e forme associative. Ciarimboli tiene per sé le deleghe di bilancio, personale, urbanistica e lavori pubblici.

Esecutivo già al lavoro. A indicare le prime pratiche su cui mettere mano è proprio il Primo Cittadino. «Innanzitutto – spiega Ciarimboli – la modifica dello statuto per chiudere la questione fusione con Senigallia, a metà luglio. Poi la riapertura completa del camminamento “la Scarpa” (luglio) e della casa di riposo, da tempo trasferita a Senigallia per lavori (settembre). Infine, la procedura di adesione all’associazione dei “Comuni Virtuosi” (luglio)».

Qualcosa, evidenzia sempre il sindaco di Morro D’Alba, è già stato fatto, vale a dire «la programmazione delle attività e manifestazioni estive con il coinvolgimento delle associazioni e la riorganizzazione di spazi e uffici in Municipio».