Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Monte San Vito, l’olio di raggia della Fattoria Petrini nella TOP50 di Food-Spirits-Beer d’Italia

Gli oli extra vergini biologici dei fratelli monsanvitesi ricevono gli onori della Guida The WineHunter Award stilata da Helmuth Köcher

MONTE SAN VITO – La qualità resiste e vince, anche in tempi di Covid. Gli oli extra vergini biologici della Fattoria Petrini di Monte San Vito ricevono gli onori della Guida The WineHunter Award stilata da Helmuth Köcher con le sue commissioni di assaggio per la nuova edizione 2020.

Presentata ufficialmente il 16 agosto, la Guida The WineHunter Award ha premiato i migliori prodotti dell’enogastronomia nazionale ed internazionale con gli Award Rosso e Gold e le Toplist candidate al Platinum Award.

Gli oli extra vergini San Vito della Fattoria Petrini, frutto della selezione di tre varietà di oliva (l’autoctona raggia, frantoio e leccino), si aggiudica l’oro così come il Petrini plus, l’innovativo extravergine con le vitamine D3,K1 e B6 atte a favorire l’assorbimento e la fissazione del calcio nelle ossa.

L’olio extra vergine Sei Colli, risultato della selezione di varietà come la raggia, maurino, moraiolo, carboncella, rosciola, si è invece aggiudicato l’Award Rosso.

Dulcis in fundo l’olio biologico monovarietale di oliva raggia, Raggia di San Vito fa tris: già medaglia d’argento al Concorso internazionale “International Olive Oil Contest IOOC 2020”, si aggiudica ora l’Award “Gold” e viene incluso tra i migliori TOP50 di Food- Spirits – Beer, classifica dalla quale verranno selezionati i vincitori del Platinum Award a ottobre.

Grande soddisfazione per i fratelli Petrini. I prestigiosi riconoscimenti si uniscono al già ricco palmares della loro azienda, nel segno della fortunata combinazione tra vocazione ambientale e saper fare.
 «Le olive sono attentamente selezionate negli uliveti di proprietà e raccolte piuttosto precocemente rispetto al loro grado di maturazione per donare maggiore freschezza e fruttati spettacolari – fanno sapere i fratelli Petrini -. La trasformazione, altro tassello fondamentale, garantisce una lavorazione delle olive attenta e accurata entro pochissime ore dalla loro raccolta nel frantoio aziendale».