Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Monsano, la Festa della Mamma solidale di Coldiretti

Verdure fresche, farine di grano tenero, legumi secchi e orzo tostato, tutto biologico, consegnati attraverso la rete della Protezione Civile della Regione Marche a donne sole con figli che si sono ritrovate, a causa dell’emergenza, in forte difficoltà

La consegna dei generi alimentari presso il magazzino del gruppo della Protezione civile di Monsano

MONSANO – La Festa della Mamma con un occhio di riguardo alle donne sole con figli che si sono ritrovate, a causa dell’emergenza sanitaria, in forte difficoltà economica. Soprattutto nel reperire cibo. È per questo che Coldiretti Donne Impresa Ancona e Campagna Amica hanno pensato a un’iniziativa per dare una mano a una dozzina di queste famiglie attraverso la rete della Protezione Civile della Regione Marche. Questa mattina, sabato 9 maggio, la cooperativa agricola sociale L’Orto del Sorriso di Jesi e l’azienda agricola Vallesina Bio di Monsano hanno consegnato cassette di generi alimentari presso il magazzino del gruppo della Protezione civile di Monsano. Verdure fresche, farine di grano tenero, legumi secchi e orzo tostato, tutto biologico, che saranno poi distribuiti alle mamme proprio per la loro festa.

Ad arricchire il pacco alimentare anche un omaggio floreale per festeggiare le Mamme, a cura della Esiflor di Jesi, e una bella opportunità: la responsabile di Coldiretti Donne Impresa di Ancona, Francesca Gironi, ha promesso infatti a tutte le mamme e ai loro bimbi, non appena sarà possibile, una giornata a cavallo da trascorrere presso la sua azienda agricola, Le Noci, sempre a Jesi.

La consegna dei generi alimentari presso il magazzino del gruppo della Protezione civile di Monsano

«È con grande orgoglio – commenta Francesca Gironi – che partecipiamo a questa iniziativa. Tutti noi ci sentiamo coinvolti nel manifestare concretamente il nostro sostegno». Una nuova iniziativa benefica degli agricoltori di Coldiretti che dall’inizio dell’emergenza Covid non hanno mai fatto mancare il loro supporto a che ne ha bisogno.

Già da settimane è attiva l’iniziativa Spesa sospesa a domicilio che permette agli acquirenti che si rivolgono alle oltre 70 aziende in tutta la regione che stanno consegnando i prodotti di Campagna Amica a domicilio, di lasciare qualche euro in più agli agricoltori stessi. Il ricavato viene poi trasformato, come in questo caso, in spesa alimentare da girare alle associazioni benefiche. Proprio nei giorni scorsi la Caritas di Jesi e Comune di San Marcello avevano ricevuto circa 7 quintali di ceci e bottiglie di olio.