Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Moie, rubano 14 computer all’istituto “Carlo Urbani”: denunciati cinque minorenni

A svolgere le indagini i Carabinieri di Jesi su delega del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Ancona, Giovanna Lebboroni

I Carabinieri di Jesi con i computer recuperati dopo il furto all'istituto Carlo Urbani

MAIOLATI – Rubano 14 computer: nei guai cinque minorenni tra i 15 e i 16 anni. Il furto è avvenuto il 29 maggio, a Moie, all’istituto “Carlo Urbani”. A svolgere le indagini i Carabinieri di Jesi su delega del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Ancona, dottoressa Giovanna Lebboroni. Le indagini hanno così identificato i presunti autori del gesto.

Moie, furto di computer a scuola: i fatti

Gli inquirenti, dai primi accertamenti, sono risaliti a cinque presunti autori dell’età media di circa 15/16 anni, di cittadinanza italiana, residenti in provincia, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, del reato di furto aggravato per aver asportato i personal computer portatili e un tablet dall’istituto scolastico. All’alba del 15 giugno scorso, i militari dell’Arma hanno dato esecuzione al decreto di perquisizione e sequestro emesso dalla Procura per i Minorenni di Ancona, recuperando i dispositivi prelevati.

Le indagini repentine dirette e coordinate dal Procuratore per i Minorenni, hanno consentito di recuperare la merce rubata, rintracciata proprio nella disponibilità delle persone denunciate.