Moie, allarme rientrato: l’acqua è potabile

Revocata l'ordinanza, ora la Società Multiservizi spa, gestore degli impianti, adotterà i provvedimenti necessari per controllare e mantenere la potabilità dell’acqua erogata

JESI – Acqua potabile nella frazione di Moie interessata nei giorni scorsi dal divieto di utilizzare quella del rubinetto a causa della presenza di batteri, come rilevato dalla analisi.

Il disagio aveva interessato linea dell’acquedotto pubblico per le utenze di via Montecarottese, via Aosta, via Arezzo e via Agrigento (leggi l’articolo). Il sindaco Umberto Domizioli ha firmato un’ordinanza, e diffuso il relativo avviso, per il ripristino della potabilità dell’acqua nelle vie di Moie. È stata quindi revocata la precedente ordinanza riguardante gli utenti allacciati alla rete dell’acquedotto di via Montecarottese, via Aosta, via Arezzo e via Agrigento. Vista la situazione sono stati effettuati controlli quotidianamente ed ora sono venute meno le motivazioni del divieto, legate al superamento del valore dei parametri riguardanti l’escherichia coli e coliformi totali.

L’acqua in distribuzione nella rete idrica pubblica delle vie suddette è di nuovo idonea al consumo umano, come riscontrato dal Dipartimento di prevenzione dell’Asur Area Vasta 2 di Jesi. Il sindaco ringrazia la cittadinanza «Per la comprensione dimostrata in questo periodo di disagio». Il primo cittadino, nella nuova ordinanza, specifica anche come la Società Multiservizi spa, attuale gestore degli impianti, sia tenuta a pubblicizzare il provvedimento nella zona interessata e ad «adottare tutti i provvedimenti necessari per controllare e mantenere la potabilità dell’acqua erogata nella zona».