Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Mercatino dei bambini tra volontariato e solidarietà

La Consulta per la Pace di Jesi in collaborazione con l'Avis organizzano il Mercatino dei Bambini al Parco Mattei. Il mercatino rappresenta da anni un'importante occasione ludica ed educativa per i bambini

Il Mercatino al parco Mattei

JESI – Il Parco Mattei nel quartiere Ex Smia è la location del Mercatino dei Bambini, organizzato dalla Consulta per la Pace in collaborazione con l’Avis di Jesi. Ieri pomeriggio i volontari di varie associazioni componenti il parlamentino della Consulta si sono alternate, durante la serata, nella conduzione della serata. Sui banchi di tutto e di più, quello che non serve più a qualcuno ma che può diventare utile per qualcun’altro ad un piccolo prezzo. Il mercatino rappresenta da anni un’importante occasione ludica ed educativa per i bambini, che attraverso un simpatico meccanismo di compravendita di capi di abbigliamento, di vecchi giocattoli, di materiale scolastico e di oggetti in disuso entrano in relazione tra loro attraverso la mediazione degli adulti e delle famiglie, anche di etnie diverse.
Soddisfatto della riuscita di ieri, il coordinatore della Consulta Paolo Gubbi: «Desidero ringaziare tutti i volontari che con il loro aiuto e la loro collaborazione hanno permesso, anche quest’anno, la perfetta riuscita della manifestazione. Siamo solo al primo giovedì e tanta è stata la partecipazione dei bambini a questo appuntamento che si rinnova ormai da più di 30 anni. Tutti soddisfatti i venditori ed i compratori, perchè lo spirito ed il valore del mercatino sono stare insieme, confrontarsi, trattare sui prezzi e sulle merci ma, soprattutto, stare uno di fianco all’altro, parlare, scherzare e integrarsi tutti assieme». Il prossimo appuntamento con il mercatino sarà giovedì 13 luglio, e poi il 20 luglio e il 27 sempre dalle 17 alle 21 al Parco Mattei. Parte del ricavato del mercatino dei bambini dello scorso anno è andato in Perù e per metà in Ruanda tramite l’associazione Bimbo Aquilone Onlus.