Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Il Maresciallo Scarpone dal Radiomobile alla guida della Stazione carabinieri di Morro d’Alba

Dal 2004 il maresciallo presta servizio nella provincia di Ancona. Grazie al suo lavoro è stato possibile inchiodare una banda dedita ai furti sulle auto con la tecnica del pneumatico forato

La stazione di Morro d'Alba dei Carabinieri.

MORRO D’ALBA – Un cambio di rotta, ma non certo della propria missione di vita. Il maresciallo maggiore Roberto Scarpone assume oggi – 20 settembre – il comando della Stazione Carabinieri di Morro d’Alba.

Una realtà piccola ma dinamica, in cui il maresciallo, originario della Provincia di Pescara, sarà esprimere al meglio le proprie capacità professionali, maturate durante il servizio nella provincia dorica, dove opera e dove ha conseguito eccellenti risultati dal 2004.

Il maresciallo maggiore Roberto Scarpone

Già in quegli anni ha svolto l’incarico di ispettore addetto alla Stazione, per poi assumere il comando dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Jesi. In quest’ultimo incarico, il maresciallo maggiore Scarpone ha meritato ben cinque ricompense, ovvero un elogio scritto e cinque encomi, l’ultimo inerente un’importante indagine che ha consentito di scoprire ed arrestare un gruppo di criminali che, con la tecnica del foro dello pneumatico dell’auto, nei parcheggi dei centri commerciali, derubavano dei loro effetti personali poveri cittadini, soprattutto anziani.

Negli anni ‘90/2000 il maresciallo Scarpone vanta un trascorso di Ufficiale di complemento dell’Esercito Italiano. Da oggi sarà in forza alla stazione di via Roma, sempre nelle competenze territoriali della Compagnia di Jesi.