Jesi, Giampaoletti chiede nuovi microfoni per il consiglio comunale

Il consigliere comunale di Insieme Civico, passato di recente in minoranza, presenta una mozione, da mettere al voto, per sostituire l'impianto audio del civico consesso

Marco Giampaoletti
Marco Giampaoletti

JESI – Una mozione per chiedere al Comune di investire risorse al fine di cambiare i microfoni del consiglio comunale. A presentarla è Marco Giampaoletti, consigliere di Insieme Civico passato di recente in minoranza. Il 28 maggio, la sua istanza verrà discussa e messa in votazione.

«Visto che sugli scranni della sala consiliare ci sono degli apparati con la pulsantiera per le votazioni dotati di microfoni in cui alcuni non sono presenti, oppure non funzionano come riportato nel cartello, oppure si sentono a scatti. E considerato anche che nelle commissioni consiliari dove vengono utilizzati dei microfoni portatili a batterie molto spesso non funzionanti con un audio a volte pessimo – scrive il consigliere Giampaoletti -, si impegna sindaco e giunta a mettere a bilancio in un capitolo di spesa l’investimento per la sostituzione di tutto l’impianto audio in modo che quando ci saranno sia sedute consiliari, commissioni o eventi, risulti tutto funzionante anche per dare un’immagine migliore, almeno dal punto di vista audio e video, visto che si potrebbe procedere anche alla sistemazione degli scranni e della sua pavimentazione. Si richiede perciò che entro l’anno 2019 sia tutto funzionante».

Giampaoletti, inoltre, ha presentato un’interpellanza, che a differenza della mozione non viene messa al voto, per sapere quali soluzioni sono state trovate e quando verranno attuate per far sì che, in caso di bomba d’acqua, non si allaghi di nuovo in quartiere di San Giuseppe. Inoltre, l’esponente di Insieme Civico vuole conoscere il numero delle richieste di danni presentate dai cittadini, nonché se e quando verranno rimborsate.