Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Infanzia, Maiolati Spontini aderisce alla campagna “Go blue” di Unicef

Sarà illuminato di blu il comignolo del centro culturale "eFFeMMe23" La Fornace di Moie e verrà presentato il libro della scrittrice Mariapia Veladiano sull'educazione dei bambini e sulla scuola

La biblioteca La Fornace a Moie
La biblioteca La Fornace a Moie

MAIOLATI SPONTINI – L’amministrazione comunale aderisce alla campagna di sensibilizzazione “Go blue”, lanciata dall’Unicef per celebrare mercoledì 20 novembre la Giornata mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, illuminando di blu il comignolo del centro culturale “eFFeMMe23” La Fornace di Moie.
“Go blue” è il titolo di un video realizzato da attori, popstar e blogger di varie parti del mondo insieme ad un gruppo di bambini. Le star invitano i sostenitori dell’Unicef a indossare o rendere blu tutto ciò che li circonda, a simbolico supporto dei diritti dei bambini.

Accendere i riflettori sull’edificio, sede della biblioteca frequentata da cittadini dell’intera Vallesina e anche da tanti bambini, significa sottolineare l’importanza del sapere e della conoscenza per far valere i diritti, compresi quelli dei più piccoli. Per l’Amministrazione è anche un modo per ribadire la volontà di continuare a sostenere iniziative e progetti espressamente dedicati all’infanzia e alla promozione della lettura, da anni organizzati all’interno della biblioteca.

Il Comune ricorda l’approvazione della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, avvenuta nel 1989 anche con un’iniziativa, in collaborazione con Istituto Comprensivo “C. Urbani” Moie-Castelplanio-Poggio San Marcello e la sezione Unicef di Ancona. Si tratta di un incontro, aperto alla cittadinanza, in programma venerdì 22 novembre (ore 17.30), nell’Auditorium del Polo Mics di via Venezia, a Moie, con la scrittrice Mariapia Veladiano, dal titolo “La scuola laboratorio di fiducia e di vita: Il diritto dei bambini e dei ragazzi all’educazione per vivere, crescere e maturare insieme agli altri”. La scrittrice presenterà il suo libro “Parole di scuola” e proporrà le sue riflessioni sui tanti volti dell’esperienza educativa, che rappresenta per i più giovani il primo approccio alla vita sociale, affettiva, culturale e di integrazione.