Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Maiolati, si dimette l’assessore Deborah Carè

L'esponente di giunta con delega alla cultura lascia l'esecutivo guidato da Tiziano Consoli ufficialmente per sopraggiunti impegni personali

MAIOLATI SPONTINI – La giunta Consoli perde uno dei suoi componenti più importanti. L’assessore alla cultura Deborah Carè si è dimessa. Ufficialmente, per sopraggiunti impegni professionali. Era stata fra i più votati alle elezioni amministrative. Lascia anche lo scranno in consiglio comunale. Molto probabilmente, il sindaco individuerà un nuovo assessore, ma al momento terrà per sé le deleghe della Cultura, Politiche spontiniane e Comunicazione.

Nella lettera con cui ha formalizzato la propria decisione spiega come «con grande rammarico mi trovo costretta a comunicare le dimissioni per sopraggiunti impegni professionali che rendono impossibile la prosecuzione del mio mandato». La Carè scrive anche di aver potuto apprezzare in tante occasioni, nei mesi di attività in veste di assessore, «la collaborazione e la disponibilità dei colleghi, dei dipendenti comunali, dei docenti, della dirigente scolastica, dei volontari e delle tante persone che, al di sopra di ogni colore politico, si sono adoperate per realizzare iniziative di qualità con lo scopo di continuare a far crescere il nostro Comune, e li ringrazio tutti».

Il sindaco Consoli ricorda, in particolare, l’ultimo progetto fortemente voluto dalla Carè, la ‘Chiamata alle arti’, con il poeta Ivan Tresoldi, realizzato per il dodicesimo compleanno della biblioteca La Fornace, con partner come la Regione Marche e le Cartiere di Fabriano-Gruppo Fedrigoni. Un progetto che «ha avuto la caratteristica e il merito – evidenzia Consoli – di unire tutta la nostra comunità e di far emergere valori profondi e identitari grazie alla molla della creatività».