Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Mad for Science, il Galilei di Jesi approda alle fasi finali

La soddisfazione del dirigente scolastico Luigi Frati: «Nonostante il Covid, abbiamo attivato innumerevoli progetti e ricevuto importanti riconoscimenti»

L'IIS Galilei di Jesi

JESI – Ancora riconoscimenti per l’istituto di istruzione superiore Galilei di Jesi, che accede alla fase finale di Mad for Science. Sono 50 le scuole ammesse alla seconda fase fra Licei Scientifici, Classici con percorso a curvatura biomedica e Istituti tecnici. In palio un premio in denaro per rendere l’esistente laboratorio di scienze un luogo dove imparare la scienza scendendo in campo, vivendola con esperienze reali, pratiche e all’avanguardia.

«Quest’anno – le parole del dirigente scolastico Luigi Frati -, la Fondazione DiaSorin non poteva farci regalo più bello aprendo il concorso “Mad for Science”, per la prima volta, agli istituti tecnici e scegliendo un tema che esprime al meglio le due anime, quella ambientale e quella sanitaria, della nostra scuola. Il nostro team di docenti di microbiologia e chimica sta coordinando cinque ragazzi/e selezionati/e tra gli alunni/e che frequentano il quarto anno (due del corso ambientale, due del corso sanitario e uno del corso sanitario e nutrizione). Con la preziosa collaborazione dei docenti di Unicam, il nostro gruppo sta lavorando ad un progetto che tocca, fondendole, sia le biotecnologie ambientali che quelle sanitarie, nella speranza di migliorare ulteriormente le già ottime dotazioni laboratoriali dell’IIS Galilei per gli studenti che verranno».

Nemmeno il covid frena il Galilei. «Questa è una scuola prestigiosa contraddistinta da numeri importanti – riferisce Frati -. 150 tra personale docente e non, circa 800 alunni provenienti da un bacino di utenza molto ampio, laboratori scientifici all’avanguardia nazionale e internazionale. Oggi l’IIS “Galilei” con gli indirizzi Biotecnologie Ambientali, Sanitarie, Sanitarie e della Nutrizione (curvatura unica in Italia) e Liceo delle Scienze Umane con Economico Sociale (il più grande della Regione Marche) è pronto a rispondere alle nuove esigenze degli studenti, delle famiglie, della società. Nonostante il perdurare dello stato di emergenza causato dal Covid-19 e dell’alternarsi della didattica in presenza e a distanza, l’I.I.S. “G. Galilei” di Jesi ha ottenuto: il riconoscimento di Scuola Ambasciatrice del Parlamento Europeo in Italia (Progetto EPAS), l’accordo con un Liceo coreano (Progetto K.I.S.S.) e l’accordo con un Liceo americano di Boston. Inoltre, l nostro progetto “A BOT Safer..un BOTto più sicuro” è risultato vincitore all’interno della categoria “Promozione della sicurezza del web e il contrasto ai fenomeni del bullismo” nell’ambito del Premio sull’Innovazione Digitale Anitec-Assinform. La cerimonia di premiazione si è svolta 23 novembre nel contesto dell’evento annuale Anitec-Assinform “Digitale per Crescere”, a Roma.».

PROGETTO KISS

Il “G. Galilei” di Jesi è il primo Istituto di Istruzione statale superiore in Italia che ha firmato un accordo ufficiale con il prestigioso Liceo Jeohyeon High School, situato a Goyang (Corea del Sud). L’accordo, unico in Italia, si inquadra nel progetto triennale K.I.S.S. (Korea and Italy Schools and Students), e prevede, tra le varie attività di scambio tra i due istituti, collegamenti on line tra le classi e la realizzazione di un blog multimediale con articoli in lingua inglese scritti dagli studenti su tematiche economiche, sociali e culturali dei due Paesi. Nell’ambito del progetto K.I.S.S. il nostro Istituto, il giorno 25 ottobre 2021 ha organizzato un convegno tenuto in lingua inglese dal titolo “DISCOVER SOUTH KOREA” con importanti relatori nazionali ed internazionali.

PROGETTO “A WINDOW OVERSEAS” ITALIA-USA

Il progetto “A WINDOW OVERSEAS”, triennale, prevede un partenariato con il Liceo “Classical High School” di Providence (Rhode Island), città situata a circa 1 ora da Boston sulla costa orientale degli USA. Con questa iniziativa il nostro istituto ha avviato attività di scambio linguistico e culturale tra gli studenti, anche con future esperienze di mobilità internazionale e di ospitalità di studenti americani, allo scopo di offrire ai giovani punti di vista mediati dalla conoscenza diretta di una realtà stimolante come quella americana.

Luigi Frati, dirigente scolastico dell’IIS Galilei

«Il nostro istituto – segnala inoltre il dirigente scolastico – ha ottenuto l’accreditamento per il nuovo Programma Erasmus+ 2021-27 sia nel settore SCHOOL che nel settore VET (formazione professionale) e si prepara, da qui a 7 anni, ad offrire mobilità internazionali finanziate con fondi europei agli studenti e al personale nei tanti paesi europei. Da anni, poi, partecipiamo al prestigioso Progetto “I Giovani e le Scienze” ottenendo grandi risultati come dimostrano i successi dell’ex alunno Viorel Ionut Bohotici che sta ottenendo numerosi riconoscimenti con i brevetti depositati a seguito dei suoi progetti di ricerca effettuati presso i laboratori scientifici della scuola (sanificatore di banconote e filtro per mascherine ffp2). Il Galilei di Jesi tra le altre cose è stato scelto in Italia per ospitare il convegno scientifico svolto lo scorso 19 novembre 2021 dal titolo “Lo sviluppo sostenibile: ricerca, strategie, esperienze” (incontro di formazione scientifica – unica scuola in Italia scelta dalla FAST Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche). Grazie ai premi vinti per i progetti di ricerca scientifica la nostra scuola è stata selezionata in Italia per partecipare a Dubai all’Expo delle Scienze con un gruppo di 12 ex alunni e di docenti con la delegazione ufficiale della FAST di Milano».

Relativamente all’are umanistica, ricorda sempre il professor Frati, «la nostra scuola offre corsi di lettura espressiva, organizza la famosa Fiera del Libro che sarà svolta in centro a Jesi la prossima primavera, partecipa all’iniziativa LIBRIAMOCI, e organizza, da oltre 10 anni, un progetto intitolato FRAMMENTI DAL NOVECENTO che prevede un ciclo di lezioni pomeridiane di approfondimento, per studenti, e di seminari di aggiornamento, per docenti, su tematiche legate al Novecento ed alla contemporaneità. Per l’a.s. 2021-2022 è stato scelto come tema “FROM/TO”, sarà dedicato al tema della fuga, legato, come nello scorso anno scolastico, a quello delle discriminazioni e, più ampiamente, dei diritti umani; come sempre, sarà affrontato dal punto di vista di varie discipline umanistiche e scientifiche, presenti nel nostro Istituto».