Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi piange l’ex sindaco Aroldo Cascia

Eletto nelle file del PCI, era stato primo cittadino dal 1975 al 1983 e Senatore della Repubblica dal 1983 al 1992. Il saluto del PCI Marche, tanti i messaggi di cordoglio

Per il Comune di Jesi un milione e 200 mila euro di mancati versamenti

JESI – Jesi piange Aroldo Cascia, sindaco della città dal 1975 al 1983, Senatore della Repubblica dal 1983 al 1992 (eletto nelle file del PCI), scomparso a 82 anni.

Aroldo Cascia

«I comunisti delle Marche esprimono il loro cordoglio ai familiari per la scomparsa del compagno Aroldo Cascia- lo piange il PCI Marche – Senatore e dirigente del PCI, si era opposto alla “svolta” della Bolognina e alla decisione di Occhetto di sciogliere il Partito, da cui tanti danni sarebbero derivati alla Sinistra e alle classi lavoratrici del Paese. Animato da autentica passione civile e consapevolezza politica, aveva dedicato l’ultimo suo impegno alle attività dell’’Istituto Gramsci Marche. Ciao Aroldo».

Professore di geografia generale ed economica, Cascia in questi anni aveva coltivato l’impegno nell’Istituto Gramsci Marche. Era stato fra gli altri autore, con Pietro F. Fanesi di “Storie di Jesi sovversiva” e con Patrizia Rosini di “Bandiera rossa sul campanile”. Tanti i messaggi di cordoglio alla notizia.