Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Ferguson inventa, Biella vince

I piemontesi superano la Gsa Udine nel secondo quarto di finale all'Ubi Banca Sport Center. Determinante il talento della statunitense

Tessitori (Biella) a canestro

JESI – Un immarcabile Ferguson regala alla Pallacanestro Biella la vittoria contro la Gsa Udine. A fare la differenza nel secondo quarto di finale di Coppa Italia di serie A2, come detto, lo statunitense, supportato ottimamente da tutta la sua squadra, compreso l’ex jesino Bowers.

Buona la partenza di entrambe le squadre, molto attente in difesa fin dalle prime azioni. Si procede in perfetto equilibrio, con botta e risposta continui. Ferguson crea scompiglio nella difesa friulana, ma dall’altra parte sia Bushati, dalla lunga distanza, che Pellegrino, sotto le plance, non ci stanno a perdere terreno. 41-40 al termine dei primi 20 minuti di gioco.

Si ricomincia alla stessa maniera di come si era terminato, con divario minimo sul tabellone (non funzionante del tutto) e difese intense. Nessuno riesce a conquistare margine, la distanza fra Biella e Udine resta di un possesso, o poco più. Fino ad inizio del quarto parziale, quando i piemontesi tentano di portarsi avanti, approfittando di qualche errore di troppo degli udinesi. A guidarli è sempre il folletto Ferguson, ben coadiuvato da Wheatle. Ma la Gsa non molla e a due minuti dalla sirena, di carattere, si rifà sotto. Bushati piazza una tripla incredibile con fallo, è -1, ma dall’altra parte c’è sempre il solito Ferguson. Che non sbaglia e regala la semifinale ai suoi.

Pallacanestro Biella – Gsa Udine: 82-75