Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Liliana Rovaldi “torna” a Jesi, in attesa del re-incarico ad Ancona

L'ex capo della Polizia Locale sta attendendo la chiamata del sindaco del capoluogo per poter riprendere servizio alla guida del Corpo dorico. Nel frattempo, è tornata a tutti gli effetti una dipendente del municipio jesino

Liliana Rovaldi
Liliana Rovaldi

JESI – Liliana Rovaldi è tornata a Jesi. L’ex comandante della Polizia Locale, che aveva lasciato la città per andare a guidare i vigili urbani di Ancona, è di nuovo una dipendente del Municipio guidato dal sindaco Massimo Bacci. Il suo contratto nel capoluogo dorico, infatti, era legato al mandato della sindaca Valeria Mancinelli, riconfermata Primo Cittadino da qualche giorno.

La Rovaldi, pertanto, secondo la normativa, è tornata a tutti gli effetti una dipendente del comune di Jesi. Avrebbe dovuto prendere servizio dal 27 giugno scorso, il giorno successivo alla cessazione dell’incarico ad Ancona, ma ha optato per le ferie.

«Liliana Rovaldi – evidenziano in delibera dal Comune – ha comunicato al comune di Jesi l’avvenuta cessazione dell’incarico dirigenziale con ultimo giorno di servizio il 26 giugno 2018, contestualmente chiedendo, all’atto della ripresa in servizio presso il comune di Jesi dal 27 giugno 2018, la sua collocazione in ferie fino al 10 agosto 2018. Al momento del collocamento in aspettativa infatti aveva maturato 97 giorni di ferie».

È molto probabile che il sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli proceda in questi giorni a riaffidarle la guida del corpo di Polizia Municipale. Nel contempo, il sindaco Massimo Bacci sta selezionando il nuovo comandante della Polizia Locale fra gli otto candidati individuati dalla commissione municipale: entro luglio la nomina.