Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Lavoro, il Comune di Jesi progetta 16 assunzioni in più

Aggiornata la programmazione del fabbisogno di personale. I nuovi ingressi previsti di qui ai primi mesi del 2021 si aggiungeranno a quelli per i quali sono in svolgimento i bandi di concorso

L'atrio del comune di Jesi
L'atrio del comune di Jesi

JESI – Il Comune di Jesi progetta di assumere sedici persone in più, di qui ai primi mesi del 2021. È il frutto dell’aggiornamento della programmazione del fabbisogno di personale varato dalla Giunta.

Le sedici assunzioni a tempo indeterminato toccheranno vari settori dell’attività comunale: il grosso, ben tredici, riguarderà la categoria C per la quale è sufficiente il diploma. Due posti saranno di categoria D (richiesta la laurea), uno di categoria B (basta la scuola dell’obbligo). In programma, anche l’inserimento in organico di due nuovi agenti di Polizia Locale a tempo indeterminato mentre, per l’estate, saranno assunte a tempo determinato tre unità in più per complessivi quattordici mesi: una è già in servizio, le altre due giungeranno nelle prossime settimane.

Le sedici assunzioni si aggiungeranno alle quattordici già in via di maturazione sulla base dei concorsi in svolgimento: erano state quasi 2.500 le domande totali per i tre bandi destinati alla ricerca di tre persone part time da impiegare nei Musei Civici (444 risposte); tre categorie D a tempo pieno e indeterminato da inserire una ciascuna negli uffici Affari Generali, Servizi al Cittadino e Servizi Tecnici (370)¸ sette posti – più un ottavo al Comune di Maiolati Spontini- di istruttore amministrativo contabile (1.656).

Dal 2016 ad oggi, nel saldo fra pensionamenti da un lato e nuovi ingressi al lavoro dall’altro, piazza Indipendenza ha perduto ventisei unità di personale: erano 250 gli addetti a tempo indeterminato quattro anni e mezzo fa, sono rimasti 224 gli attuali. Dal 2016 ad oggi, 54 i pensionamenti (19 lo scorso anno) e 28 le assunzioni.