Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

La Scienza sale sul palcoscenico del Teatro Mestica

Ad Apiro stasera (28 settembre) arriva il professor Walter Alvarez dell’Università di Berkeley in California, illustre studioso dell’estinzione dei dinosauri, il figlio del Premio Nobel per la fisica Luis Alvarez

Un'immagine della stagione scienza del teatro Mestica di Apiro

APIRO – Al via stasera la stagione teatrale del Teatro Mestica di Apiro dedicata alla scienza.

 

Stasera, ore 21, l’appuntamento con “Big History – La grande storia di tutto” con un ospite d’eccezione: il professore Walter Alvarez dell’Università di Berkeley in California, scopritore dell’estinzione dei dinosauri, figlio del premio Nobel per la fisica Luis Alvarez, ed in onore dei quali è stato attribuito il nome all’asteroide 3581 Alvarez. Sarà lui ad illustrare al pubblico l’importanza geologica mondiale che ha il territorio appenninico marchigiano e mostrerà il suo progetto ChronoZoom (nato proprio nel 2010 presso l’Osservatorio Geologico di Coldigioco, Apiro che quest’anno festeggia i 25 anni di attività) realizzato in collaborazione con Microsoft Research- progetto vincitore di 2013 SXSW Interactive Awards Winner (Educational Resource) e 2012 Digital Education Achievement Award Winner (University Project).

Gli eventi proposti dal Mestica sono tutte tappe uniche per la regione. La stagione prosegue il 28 ottobre, ore 21, con “La relatività di un genio” a cura della Compagnia Teatro di Onisio, spettacolo di prosa sulla genialità di Einstein; il 18 novembre tocca a “L’Universo è un materasso” della Compagnia del Sole (Bari), spettacolo di Teatro Ragazzi pluripremiato al Maggio d’Infanzia 2017; il 2 dicembre “Nikola Tesla – A Portrait” della compagnia veneta NeedTeatro, selezionato alla Biennale di Venezia Teatro College 2017, spettacolo di prosa seguito dall’intervento del divulgatore scientifico Edoardo Segato, il più importante biografo di Nikola Tesla sul suolo nazionale; il 20 gennaio tocca a “Gli Stigobionti” sempre della Compagnia apirana Teatro di Onisio, è il secondo appuntamento di teatro ragazzi sull’ecosistema delle Grotte di Frasassi.

Fiorenza Montanari nei panni di Mileva Maric, prima moglie di Einstein

Tra gli ospiti anche il monologo di Ippogrifo produzioni di Verona “Sic transit Gloria Mundi” che sta sbancando tutti i festival e premi nazionali. Come di consuetudine la stagione si concluderà con le due produzioni di teatro ed educazione che la Compagnia Teatro di Onisio porta da dieci anni sul territorio marchigiano: l’appuntamento il 20 e 21 aprile con “Senza Scienza” dedicati alle figure femminili nella scienza e il 26 e 27 maggio con “La cacca sulla Luna” a cura degli allievi della scuola di teatro di Apiro.