Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

La Jesina cade ancora

Seconda sconfitta consecutiva per i biancorossi. Al Carotti passa il Romagna Centro, 1-2. Vana la rete di Pierandrei all'82'. Qualche occasione nel finale per impattare, dopo una prova deludente. Espulsione a gara finita per Trudo

JESI – Una brutta Jesina cede il passo al Carotti a corsa e gioventù del Romagna Centro, in campo con ragazzi quasi tutti nati nella seconda metà degli anni ’90, eccezion fatta per due “veterani” classe ’92 e due ’93. Apparsa stanca e ferma sulle gambe, specie in mediana dove si registrava l’assenza per squalifica di Cardinali (salterà anche la prossima ad Agnone, rientrerà invece Sassaroli, a sua volta squalificato col Romagna Centro), la Jesina incassa due reti nella prima mezz’ora in un primo tempo da dimenticare. Tardivo il risveglio finale, quando i leoncelli accorciano all’82’ con Pierandrei e sfiorano anche al 90’, co Shiba, un pari che sarebbe però stato immeritato. Non finiscono qui le brutte notizie: ad Agnone domenica prossima mancherà anche Trudo, espulso dopo il fischio finale insieme al portiere ospite Sarini che lo stesso attaccante leoncello era andato a “redarguire” per l’esultanza sotto la curva di casa a fine gara.

Yuri Bugari, mister della Jesina calcio

La chiave. Pessimo primo tempo leoncello e Jesina ferma a centrocampo, dove il solo Bontà reagisce al dinamismo avversario. Ancora una volta gli equilibri della Jesina sembrano patire le tre punte Cameruccio- Shiba- Trudo e reggere invece meglio uno schieramento più guardingo e con un unico attaccante di ruolo a sfruttare le ripartenze.

Per mister Yuri Bugari: «Alla terza partita in una settimana, considerato il recupero di mercoledì a Campobasso, la stanchezza si è fatta sentire. Il nostro primo tempo sembrava già il secondo, invece poi nella ripresa abbiamo mostrato una leggera supremazia, fino ad avere due o tre palle per pareggiare. Non credo sia questione di schieramento, con Shiba e Trudo in campo insieme avevamo vinto con la Vis Pesaro. Dipende spesso dall’avversario se giocare più abbottonati o no. Non dobbiamo abbatterci dopo due sconfitte, così come non dovevamo esaltarci dopo i sette risultati utili consecutivi».

 

Jesina
1
Romagna Centro
2
Jesina (4-3-3): Bolletta; Calcina (1’ st Pierandrei), Tafani, Labriola, Anconetani; Censori, Vita, Bontà (30’ st Serrani); Cameruccio (40’ st Compagnucci), Shiba, Trudo. All. Bugari
A disp.Tavoni, Serantoni, Fuoco, Cantarini, Piersanti, Pierfederici.
Romagna Centro (4-4-2): Sarini; Mazzavillani, Mattioli, Brunetti, Paolini; Tola, Amati, Pasquini (35’ st Prati), Bussaglia (5’ st Battiloro); Ferri (10’ st Magrini), Gagliardi. All. Muccioli
A disp. Zauli, Brigliadori, Rossi, Bava, D’Elia, Tomassini.

Arbitro: Di Giovanni di Caserta

Reti: 9’ Amati, 31’ Ferri, 37’ st Pierandrei

Note: ammoniti Calcina, Shiba, Paolini, Pasquini, Vita, Battiloro; espulsi Sarini e Trudo a fine partita; corner 4-4; spettatori 500 circa