Jesina, squalifica dimezzata per Trudo

Il giocatore salterà la gara di domenica con la Sammaurese, ma potrà rientrare già il 5 marzo al Carotti con il Castelfidardo

JESI – Squalifica dimezzata, da quattro a due giornate. E, per l’attaccante della Jesina Kevin Trudo, la possibilità di ritornare in campo a disposizione di mister Yuri Bugari non più a fine marzo ma già dalla partita casalinga del 5 contro il Castelfidardo. «La Corte di appello sportiva nazionale – fa sapere la Jesina Calcio – ha accolto il ricorso presentato dalla Jesina e da Kevin Trudo e ha ridotto da 4 a 2 le giornate di squalifica che erano state comminate al giocatore leoncello dal giudice sportivo dopo l’espulsione al termine della partita contro il Romagna Centro. A sostenere il ricorso nella discussione di questa mattina a Roma sono intervenuti il vicepresidente della Jesina Simone Petrini e lo stesso Kevin Trudo». Prosegue la società leoncella: «Trudo – che domenica prossima sarà in curva con gli ultras a sostenere i propri compagni nella difficile gara contro la Sammaurese – tornerà così a completa disposizione di mister Bugari già dalla successiva partita del 5 marzo quando la Jesina affronterà, sempre al Carotti, il Castelfidardo».

Una riduzione che attutisce la tegola caduta sulla Jesina con la maxi squalifica comminata in un primo momento al suo secondo miglior marcatore stagionale con 7 reti e ad uno dei suoi uomini simbolo.