Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesina, il premio Giovani D valore è tuo

La completezza del vivaio lancia la società leoncella che si aggiudica, per la terza volta su cinque edizioni e per la seconda consecutiva, il primo posto nella iniziativa della Lnd per club più propensi a schierare under oltre a quelli previsti dal regolamento

JESI – Beffa scongiurata, la completezza del vivaio premia la Jesina e la società leoncella si aggiudica, per la terza volta su cinque edizioni e per la seconda consecutiva, il primo posto nella graduatoria dei “Giovani D valore”, la speciale iniziativa del Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti che premia i club di serie D più propensi a schierare giovani giocatori oltre a quelli previsti dal regolamento. Un primo premio che vale un riconoscimento in denaro di 25 mila euro. Nel girone F, Jesina davanti a tutte con 1682 punti, secondo il San Nicolò con 1530 (premio di 15 mila euro), terzo il Pineto con 1015 (10 mila).

In testa al momento dell’uscita dell’ultima graduatoria parziale, la Jesina sembrava aver subito il sorpasso in extremis del San Nicolò grazie al riconoscimento alla società abruzzese dell’impiego di un classe ’98 precedentemente non conteggiato. Ma nella classifica definitiva è entrato in ballo un ulteriore fattore e cioè la presenza di formazioni della Jesina in tutte le categorie giovanili. «Nel calcolo del punteggio definitivo- fa sapere la società di viale Cavallotti- è stato attivato il bonus per le società che hanno svolto nel corso della stagione l’intera attività giovanile, fatto questo che ha permesso al club leoncello di superare e staccare nettamente gli altri». Sottolinea la Jesina: «È la terza volta su cinque edizioni, e la seconda consecutiva, che il Club leoncello conquista questo prestigioso successo. Al di là del pur importante riconoscimento in denaro (25 mila euro), questo premio gratifica la Jesina del grande impegno profuso negli anni con i ragazzi. Un impegno che è anche una missione che si intende riaffermare con sempre maggiore forza e determinazione».

Quanto al futuro, si tiene venerdì prossimo 26 maggio una assemblea dei soci per la quale dovrà passare la programmazione. «Auspico da tempo di essere sostituito alla guida della società, da forze nuove che arrivino dall’esterno o con una soluzione interna- le parole recenti del presidente Marco Polita- nel primo caso, gli interessati dovranno passare per il vaglio dell’amministrazione comunale, garante della serietà delle loro intenzioni e della loro capacità di dare reale continuità al lavoro svolto dalla nostra società in questi dieci anni».