Jesina Calcio, il giudice: «Le carte a Cantarini»

Il giudice sollecita la società ad esibire e permettere l'estrazione di copia della documentazione richiesta dal socio. Inoltre rinviata l'udienza al 5 dicembre per la verifica. Invitate le parti ad intraprendere un percorso conciliativo

Mauro Cantarini

Il giudice sollecita la Jesina Calcio Srl ad esibire e permettere l’estrazione di copia della documentazione richiesta dal socio Mauro Cantarini, che ha individuato nella persona dell’avv.to Enrico Basso e del dott. Daniele Basile i professionisti delegati per la riproduzione delle carte societarie, e rinvia l’udienza al 5 dicembre per la verifica invitando le parti ad intraprendere un percorso conciliativo.

Soddisfazione per l’avvocato Enrico Basso, esperto in diritto societario, che aveva consigliato al suo cliente Mauro Cantarini, noto assicuratore jesino, il ricorso di urgenza al Tribunale ordinario di Ancona dopo il rifiuto da parte della dirigenza di fornire copia completa dei documenti contabili, impedendo così a professionisti competenti in materia e legittimamente delegati di poter valutare lo stato di salute della prima Società sportiva della città e dei suoi organi.

LEGGI ANCHE: Jesina calcio, ora la parola al tribunale