Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, zanzare al Carlo Urbani: «Infiltrazioni da tenere sotto controllo»

L'assessore ai lavori pubblici Roberto Renzi intende sensibilizzare di nuovo l'Asur in merito alle criticità dell'ospedale, a salvaguardia di operatori e utenti e dell'integrità dell'immobile

Ospedale Carlo Urbani

JESI – Zanzare all’ospedale Carlo Urbani, disinfestazioni effettuate ma ancora nessun intervento strutturale eseguito per risolvere definitivamente il problema. Ad affermarlo è l’assessore ai lavori pubblici, Roberto Renzi, preoccupato non solo per la salute di operatori e utenti, quanto per l’integrità dell’immobile stesso.

A evidenziare di nuovo la criticità, che si manifesta praticamente dal giorno dell’inaugurazione del nosocomio, è stato il presidente del consiglio comunale, Daniele Massaccesi, che ha chiesto proprio come si sta muovendo l’Asur per sanare la fastidiosa presenza degli insetti nei reparti, soprattutto in estate. L’Asur procede periodicamente alle disinfestazioni e in occasione di un sopralluogo di alcuni politici, evidenziò le difficoltà di intervento, reso ancor più complicato dalla collocazione in campagna del Carlo Urbani.

«La presenza di zanzare – spiega l’assessore Renzi – dipende dalle abbondanti infiltrazioni sulle fondazioni e sui locali interrati dell’ospedale. Ogni stagione estiva, il problema si ripropone e la cosa è alquanto preoccupante. Dal punto di vista igienico-sanitario, innanzitutto, ed è per tale motivo che l’azienda sanitaria effettua disinfestazioni che mirano a ridurre la presenza degli insetti, ma soprattutto in termini strutturali. Non ci risulta siano stati fatti interventi di questo tipo e continueremo a sensibilizzare l’Asur affinché vengano rimosse a monte le cause delle zanzare. Questo a salvaguardia dell’integrità della struttura nei prossimi decenni. L’immobile è relativamente recente e tali inconvenienti, se non azzerati immediatamente, potrebbero causare danni irreparabili».