Villa Borgognoni alla Asp, Fiordelmondo: «Si dovevano valutare altre strutture»

Il consigliere comunale d'opposizione contesta la decisione dell'amministrazione di cedere per tre anni in comodato d'uso gratuito, per tre anni eventualmente prorogabili, la dimora di via Crivelli all'Azienda pubblica Servizi alla Persona

Lorenzo Fiordelmondo
Lorenzo Fiordelmondo

JESI – Villa Borgognoni sede temporanea dell’Azienda Pubblica Servizi alla Persona dal prossimo 1° ottobre. Questo ha stabilito l’amministrazione comunale, al fine di consentire l’avvio dei lavori di ristrutturazione della vicina casa di riposo per anziani, senza pregiudicare il servizio. Questa almeno è la motivazione addotta da piazza Indipendenza. Una scelta che però non convince Lorenzo Fiordelmondo, consigliere comunale del Pd.

«Altre strutture potevano essere valutate per ospitare gli uffici dell’Asp, che è cosa diversa e ben più grande della Casa di Riposo – evidenzia l’esponente democrat -. In un contesto generale nel quale si discute su come si possa attivare un motore di sviluppo alternativo, che riesca a stimolare una domanda inespressa di potenziale turismo, qui si adibisce ad uso uffici amministrativi, una struttura che è nata proprio per accogliere turisti. È una visione che si concentra esclusivamente sul quotidiano. Si può fare, per carità, ma si definisce il presente, non si costruisce il futuro. L’auspicio è che prima o poi si possa dare impulso ad una azione amministrativa forte, rivolta al nostro territorio,che abbia come punto di riferimento il nostro prodotto enogastronomico d’eccellenza. Abbiamo molto, varrebbe la pena immaginare uno sforzo per metterlo a sistema e organizzare uno sviluppo,su territorio ed eccellenze. Per ora, uffici. Il resto, può attendere».

villa borgognoni

«Tenuto conto che non è possibile trasferire tutti i 113 utenti ospitati in altra sede – si legge nella missiva che la Asp – Ambito 9 ha inviato al Comune – risulta necessario procedere ai lavori in step successivi trasferendo gruppi di utenti in altre stanze della struttura medesima sino al termine dell’intervento di ristrutturazione. Visto che le sole stanze disponibili ai trasferimenti degli utenti sopra indicati sono quelle utilizzate come uffici dei dipendenti ASP, si rende necessario individuare spazi esterni alla struttura per trasferire in via temporanea i suddetti uffici. A tal fine si chiede la disponibilità di poter utilizzare in via temporanea e sino alla conclusione dei lavori di ristrutturazione, i locali di Villa Borgognoni, struttura adiacente alla attuale sede dell’ASP Ambito 9».

Tre gli anni di comodato d’uso gratuito, «con possibilità di rinnovo e comunque per il tempo necessario all’esecuzione dei lavori di ristrutturazione della Casa di Riposo».