Jesi, via San Francesco: «Abbiamo sentito grida strazianti»

I vicini di casa di Alvaro Bimbo e della moglie Rita Mazzarini sono ancora sotto shock per la tragedia di ieri sera e raccontano di aver sentito le urla dell'anziana donna provenire dall'appartamento

L'arrivo dei medici legali Mauro Pesaresi e Alice Natanti

JESI – Tanti i punti da chiarire sul dramma che si è consumato ieri sera, sabato 14 luglio, in via San Francesco al civico 93 dove vivevano Alvaro Bimbo e la moglie Rita Mazzarini.

«Abbiamo sentito delle grida strazianti – raccontano i vicini di casa – Poi è arrivato il figlio della coppia e i carabinieri. Siamo senza parole». Bimbo 87 anni è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Carlo Urbani. Reduce di guerra, ha perso una mano a causa dello scoppio di un ordigno. La moglie era malata da tempo ed era allettata, per lei non c’è stato nulla da fare.

Il condominio di via San Francesco in cui si è consumata la tragedia
Il condominio di via San Francesco in cui si è consumata la tragedia

I carabinieri della compagnia di Jesi, agli ordini del capitano Simone Vergari, stanno cercando di fare chiarezza sull’accaduto.

Stando alle prime indiscrezioni, sembrerebbe che l’anziano abbia inferto delle coltellate alla moglie e poi abbia rivolto l’arma contro di se, provocandosi una profonda ferita alla gola. Le urla sono state sentite dai vicini: hanno allertato il figlio della coppia che aprendo la porta di casa si è trovato davanti la terribile tragedia.

I vicini di casa non si capacitano di quanto accaduto: la coppia era molto conosciuta nella zona, dove viveva da tempo al secondo piano della palazzina al civico 93. Ieri sera in via San Francesco sono intervenuti i medici legali Mauro Pesaresi e Alice Natanti, oltre ai carabinieri che devono chiarire la dinamica dell’accaduto. Al momento infatti non ci sono misure precautelari nei confronti dell’uomo. Gli inquirenti fanno sapere che anche la dinamica e la natura del decesso della donna devono essere chiariti. Sarà l’esame autoptico sul corpo dell’anziana donna a fornire qualche chiarimento sulla tragedia che ha sconvolto la città.