Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, tre i candidati per progettare le nuove piazze

Tante le offerte alla scadenza dei termini. Si confida di portare nel mese di luglio il definitivo al vaglio della Soprintendenza, il cui nulla osta permetterà di passare all'esecutivo e di aprire la gara per l'appalto dei lavori

I lavori in piazza della Repubblica

JESI – In tre si sono fatti avanti per l’incarico di progettazione delle nuove Piazza Federico II e Piazza della Repubblica. Scadevano ieri, 18 maggio, i termini per la presentazione delle offerte. Alla doppia progettazione l’amministrazione ha destinato 245 mila euro.

Si confida, per l’inizio dell’autunno, di essere pronti a partire con la gara d’appalto per i lavori. Una volta assegnato l’incarico per la progettazione, l’affidatario avrà 45 giorni di tempo per presentare il progetto definitivo. Questo andrà poi sottoposto alla valutazione della Soprintendenza, che dovrebbe poter essere coinvolta nell’arco del mese di luglio.

Una volta ottenuto il nulla osta della Soprintendenza, la palla tornerà ai progettisti che avranno ulteriori 45 giorni di tempo per definire l’esecutivo sulla base del quale avviare la gara per i lavori. Per Piazza della Repubblica il Piano delle opere 2021 riporta una previsione di spesa di 2,3 milioni.

Intanto si è in attesa di conoscere il pronunciamento del Tar Marche sul merito del ricorso presentato dal Comitato referendario contro la bocciatura della sua richiesta di referendum sullo spostamento della fontana. Il ricorso riguarda il pronunciamento con il quale i Garanti previsti dallo Statuto hanno giudicato inammissibile la proposta di referendum abrogativo degli atti di Giunta e di Consiglio con i quali è stato accettato il lascito ereditario di Morosetti.