Torre Erap, a breve l’avvio dei lavori

Firmata la consegna dei lavori, la ditta incaricata inizia a valutare la disposizione del cantiere. Ruspe all'opera probabilmente già dal mese di settembre. Si parte dal piazzale

Rendering della Torre Erap a Jesi

JESI – I lavori di realizzazione del palazzone di via Tessitori da trenta appartamenti, destinato alla locazione primaria a canone moderato, potrebbero partire già dal mese di settembre. Di sicuro, entro l’autunno. Dal Comune fanno sapere che l’Erap, proprietario dell’area e promotore del progetto, ha firmato la consegna dei lavori e sta attendendo le disposizioni della ditta incaricata di predisporre il cantiere. Si partirà, come noto, dai piazzali di sosta.

Ammonta a circa 53 mila euro, invece, il progetto esecutivo di riqualificazione dell’area pubblica adiacente all’immobile da edificare. L’amministrazione ha infatti chiesto all’Erap di ricavare fin da subito nuovi spazi di sosta in considerazione del fatto che la costruzione dell’edificio comporterà la rimozione di quelli attualmente esistenti.

«L’area di sedime dell’immobile di imminente realizzazione è attualmente utilizzata come parcheggio pubblico dai residenti della zona nonché dagli utenti dei servizi presenti nell’ambito del quartiere – ha avuto modo di spiegare la Giunta Bacci -. Non appena inizieranno i lavori l’area si troverà sguarnita di parcheggi con conseguente disagio per la cittadinanza. Si reputa pertanto opportuno, prima dell’inizio dei lavori di costruzione dell’edificio in questione, realizzare un primo stralcio di sistemazioni esterne così da ricavare nuovi spazi di sosta prima di occupare quelli attualmente disponibili».

A seguito delle proteste di alcuni partiti e dei residenti della zona, la Regione, per voce della vicepresidente Anna Casini, ha sottolineato che il finanziamento erogato all’Erap per la realizzazione della palazzina di sette piani è irrevocabile, in quanto l’iter è stato avviato sette anni fa dallo stesso ente per l’abitazione pubblica.